CHILI, film e serie TV si acquistano in criptovalute: è la prima piattaforma in Europa

30 Maggio 2022 - 12:25

30 Maggio 2022 - 22:48

condividi

La piattaforma di streaming aggiunge le criptovalute ai metodi di pagamento accettati. Grazie alla partnership con Coinbar gli utenti possono usare Bitcoin, Ripple, DigitalBits e Tether.

CHILI, film e serie TV si acquistano in criptovalute: è la prima piattaforma in Europa

Chili, la nota piattaforma italiana di film e serie TV in streaming, integra il supporto alle criptovalute tra i metodi di pagamento accettati. L’annuncio è stato fatto durante la Blockchain Week Rome, il più grande evento italiano dedicato a blockchain e criptovalute che si è tenuto nella Capitale dal 24 al 28 maggio.

La novità è stata resa possibile grazie alla partnership stretta con Coinbar, exchange di criptovalute con bar, locali e market fisici in cui pagare in crypto. Su Chili gli utenti possono così acquistare e noleggiare film e serie TV pagando in Bitcoin (BTC), Ripple (XRP), DigitalBits (XDB) e Tether (USDT) attraverso CoinbarPay.

Chili accetta pagamenti in criptovalute

Chili è un servizio di streaming senza abbonamento che offre agli utenti la possibilità di guardare film, serie TV, DVD e Blu-Ray su dispositivi mobile, PC e Smart TV, acquistando i titoli o noleggiandoli. La piattaforma, nata in Italia, è attiva oggi anche in altri paesi europei (Inghilterra, Germania, Austria e Polonia) e conta più di 5 milioni di utenti registrati. Tra gli azionisti della società troviamo colossi come Warner Bros, Disney, Sony Pictures, Paramount e Viacom.

Chili sarà la prima piattaforma OTT (over-the-top) in Europa ad accettare pagamenti in criptovalute, ha affermato il Ceo e founder della società Giorgio Tacchia. Alla base di questa mossa la volontà di salire sul carro della rivoluzione tecnologica del Web 3.0, un fenomeno che “non sappiamo ancora se sarà un vero cambio di paradigma per la nostra società, ma che non può essere trascurato”, e quella di essere pionieri di innovazione, andando incontro agli utenti, ai clienti business e agli investitori che oggi devono pagare con questa nuova valuta.

L’accordo con Coinbar

Coinbar è una società fintech che mira a portare le criptovalute nell’economia reale, offrendo una piattaforma di exchange e una rete di punti fisici. La partnership con Chili rappresenta un ulteriore passo concreto verso l’obiettivo dichiarato. “Finalmente le criptovalute possono essere utilizzate alla pari dei sistemi di pagamento tradizionali, con un’esperienza di pagamento criptata semplice e veloce per i clienti Chili”, ha commentato entusiasta Antonello Cugusi, Ceo e co-fondatore di Coinbar.

“La nuova piattaforma CoinbarPay è facilmente integrabile in tutti i processi online, comprese le soluzioni POS, consentendo acquisti multivaluta con possibilità di regolamento in euro per i commercianti. È anche possibile per i clienti di cambio Coinbar pagare istantaneamente con tutte le catene supportate, senza costi di transazione”.

DigitalBits tra le crypto accettate da Chili

Tra le criptovalute aggiunte da Chili spicca DigitalBits, il token della blockchain omonima salita agli onori della cronaca sportiva per essere diventata sponsor di AS Roma e Inter e aver ricevuto il sostegno di campioni come David Beckham e Francesco Totti.

DigitalBits è un protocollo blockchain di livello 1 che consente maggiore velocità e costi inferiori di transazione rispetto ad altre blockchain popolari. Sulla rete di DigitalBits qualsiasi asset può essere tokenizzato, inclusi NFT creati da artisti, organizzazioni sportive e altri brand. DigitalBits è anche efficiente ed economica in fatto di micropagamenti, una funzionalità chiave per supportare l’adozione di massa di blockchain e criptovaluta nel mondo reale.

Iscriviti a Money.it