Chi decide il numero di ministri e Ministeri?

Isabella Policarpio

15/02/2021

15/02/2021 - 08:47

condividi
Facebook
twitter whatsapp

A chi spetta decidere il numero di ministri, viceministri e sottosegretari e quello dei Ministeri? Quanti se ne possono avere secondo la legge? Ecco regole e limiti numerici in vigore.

Chi decide il numero di ministri e Ministeri?

Quanti sono ministri e Ministeri e chi decide il loro numero sono dubbi che accompagnano ogni formazione di un nuovo governo. Ogni esecutivo, infatti, può stabilire di quanti ministri vuole avvalersi, eliminare dei Ministeri, aggiungerli o accorparli, ma questa non è una scelta del tutto libera.

La legge stabilisce il numero massimo di ministri (con e senza portafoglio), sottosegretari e Ministeri che si possono avere.

La norma è stata oggetto di revisioni più volte e, ad oggi, il numero esatto di ministri e Ministeri è indicato all’articolo 2 del decreto legislativo 300/1999.

Chi decide il numero di ministri

Il governo è composto dal Presidente del consiglio, ministri (di cui alcuni senza portafoglio), vice e sottosegretari, nominati dal Presidente della Repubblica su proposta del premier (ai sensi dell’articolo 92 della Costituzione).

Tuttavia la carta costituzionale non determina il numero massimo e minimo dei componenti dell’esecutivo, che è lasciato alla legge ordinaria. La riserva di legge in materia è stata attuata per la prima volta nel 1988, con successive modifiche che si sono concluse nel 1999.

Secondo l’assetto odierno (D.Lgs 303/1999 e 300/1999) il numero massimo dei componenti del governo è fissato a 65 tra:

La composizione del governo deve rispettare il principio di pari opportunità di genere previsto dalla Costituzione all’articolo 51.

Quanti sono i Ministeri e chi ne decide il numero

La stessa legge ordinaria stabilisce il numero massimo dei Ministeri che possono essere istituiti: 13.

Vuol dire che l’esecutivo entrante è libero di accorpare due o più ministeri esistenti, eliminare quelli che non ritiene utili o aggiungerne altri senza superare questa soglia.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories