Cenone di Capodanno, le regole a tavola: le restrizioni a casa e al ristorante

Stefano Rizzuti

31/12/2021

31/12/2021 - 15:12

condividi

In vista del cenone della sera del 31 dicembre proviamo a fugare i dubbi sulle regole da rispettare a tavola: ci saranno limiti al numero di invitati a Capodanno nelle case e nei ristoranti?

Cenone di Capodanno, le regole a tavola: le restrizioni a casa e al ristorante

Dopo il Natale anche il Capodanno è ormai arrivato e tantissime persone si interrogano sulle regole da rispettare in occasione del cenone del 31 dicembre e di eventuali veglioni e festeggiamenti per l’arrivo del 2022.

Non ci sono regole specifiche previste per la notte di Capodanno e non sono state imposti coprifuoco e limitazioni come quelle dello scorso anno. Ma qualche restrizione ci sarà, oltre a qualche raccomandazione da seguire, e in tutta Italia sono stati annullati gli eventi in piazza.

L’aumento dei contagi e la diffusione della variante Omicron hanno in parte cambiato le carte in tavola all’ultimo momento. Come era già successo, peraltro, per i viaggi: chi torna o viene in Italia dovrà sottoporsi a un tampone, anche se è vaccinato.

Inoltre sono già state annunciate diverse misure a livello locale. A Roma non si terrà il consueto concerto di Capodanno al Circo Massimo. Niente eventi neanche a Napoli e in tutta la Campania. Con il divieto di feste in piazza poi esteso in tutta Italia. Stessa sorte a Venezia, Padova e Mantova. Ma quali saranno le regole da rispettare e tutte le informazioni da conoscere in vista del cenone di Capodanno?

Cene a casa a Capodanno: tavolate consentite ma sconsigliate

Per il cenone di Capodanno a casa non ci sono regole specifiche. Non sono previste limitazioni in zona bianca e gialla. Inoltre nessuna Regione è passata in zona arancione, area nella quale vengono applicate limitazioni agli spostamenti per i non vaccinati.

In zona bianca e gialla non ci saranno limitazioni neanche sul numero degli invitati. Restano però le raccomandazioni degli esperti che sconsigliano le grandi tavolate, non superando le 6-8 persone. Altro invito è quello di usare le mascherine quando possibile, di aprire le finestre e di prestare attenzione soprattutto agli anziani e ai fragili.

Altro consiglio è quello di radunarsi solamente tra persone vaccinate. Ancora, i medici suggeriscono di effettuare un tampone prima delle cene e degli incontri, soprattutto se sono presenti persone maggiormente a rischio: invito che vale tanto più per i non vaccinati.

Il cenone di Capodanno al ristorante

Per i cenoni al ristorante qualche regola in più di certo c’è. La prima riguarda la certificazione verde: per sedersi al chiuso, in qualsiasi zona (anche bianca), serve il super green pass. Possono accedere solamente vaccinati e guariti, escludendo i tamponi.

All’aperto invece basta il green pass base in zona bianca e gialla (fino al 10 gennaio 2022). Poi c’è il tema delle tavolate: cosa succede in zona gialla? In zona bianca non ci sono limitazioni sul numero di persone che possono sedere al tavolo mentre in giallo in teoria vige il numero massimo di quattro persone (se non conviventi): in realtà negli scorsi mesi questa regola non è stata applicata col passaggio in zona gialla della Sicilia e poi con il super green pass è stata definitivamente superata.

Altro tema è quello degli alberghi: per accedere basta il green pass base fino al 10 gennaio. Ma non per le cene nei ristoranti degli hotel a Capodanno: i veglioni saranno considerati alla pari di feste e cerimonie e quindi sarà necessaria la certificazione verde rafforzata.

Niente concerti ed eventi in piazza a Capodanno

Per quanto riguarda i grandi eventi e concerti in piazza a Capodanno oltre alle ordinanze comunali e regionali sono arrivati anche i divieti imposti a livello nazionale: niente festeggiamenti e concerti che possono comportare assembramenti. Ricordiamo, inoltre, che per la sera di Capodanno sono chiuse anche le discoteche e le sale da ballo.

Prima della decisione di vietare le feste in strada alcuni comuni e regioni avevano già annullato gli eventi o previsto limitazioni: a Roma, per esempio, era stato annullato il tradizionale concerto al Circo Massimo. Ordinanze simili anche in alcune zone della Liguria e del Trentino oltre che in tutto il territorio campano. Niente concerti e raduni in piazza per festeggiare il nuovo anno neanche a Padova, Parma, Ravenna e Venezia. Confermati invece i concerti che verranno trasmessi in diretta tv dalle piazze di Terni (per la Rai) e di Bari (Mediaset).

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it