Carige: trovato l’accordo con Cassa Centrale?

Siamo (forse) alle battute finali. Stando alle indiscrezioni, Fitd e CCB avrebbero trovato l’accordo per il salvataggio dell’istituto ligure.

Carige: trovato l'accordo con Cassa Centrale?

“Positivo e costruttivo”. Così il Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd) ha definito il confronto con Cassa Centrale Banca (CCB) nell’ambito del progetto di salvataggio di Carige nei tempi chiesti da BCE.

Un «positivo e costruttivo confronto –riporta una nota del fondo- con Cassa Centrale Banca» per definire «i vari profili dell’operazione nei tempi brevi richiesti dall’autorità di vigilanza».

Carige: proposta CCB definita “irricevibile”

Questa mattina abbiamo riportato la notizia secondo cui il piano per il salvataggio di Carige avrebbe registrato un brusco stop: la proposta arrivata da Cassa Centrale Banca (CCB), il gruppo delle Bcc trentine guidato da Giorgio Fracalossi, sarebbe stata valutata “irricevibile” dal Fondo Interbancario per tutta una serie di condizioni poste.

CCB avrebbe ridotto, come riporta l’edizione odierna de “Il Sole 24 Ore”, il suo impegno in equity da 70 a 65 milioni e sarebbe interessata anche al bond subordinato T2 di Carige che dovrebbe sottoscrivere per 100 milioni. Tra le richieste di Cassa Centrale c’è quella di un’opzione “call” per rilevare la quota di capitale Carige in mano allo Schema con uno sconto che potrebbe arrivare al 90%. Inoltre, la finestra per esercitare l’opzione sarebbe particolarmente lunga e pari a quattro anni (Salvataggio Carige in bilico: proposta CCB è “irricevibile”).

Carige: Fitd, è CCB il partner industriale

Entro domani il piano per il salvataggio dell’istituto ligure dovrà essere inviato alla Banca Centrale Europea. Il progetto dovrebbe attestarsi a 900 milioni: 700 arriveranno dal rafforzamento patrimoniale (in questo filone rientra la proposta di Cassa Centrale) e altri 200 dal bond convertibile sottoscritto dal Mediocredito Centrale e dal Credito sportivo.

Nella nota diffusa oggi, il Fitd ha ricordato che ieri lo schema volontario ha deliberato la conversione in azioni dei 313 milioni del bond Carige al servizio del piano (l’operazione è vincolata al rafforzamento patrimoniale della banca) e che CCB sarà il partner industriale nell’operazione.

Carige: trovato l’accordo?

Secondo le indiscrezioni circolate nella seconda parte, il Consiglio di amministrazione di CCB avrebbe deliberato l’investimento di 65 milioni in azioni nuove azioni Carige (circa il 9,9% del futuro capitale).

Inoltre la holding delle Bcc trentine avrebbe approvato l’investimento di circa cento milioni nelle obbligazioni subordinate.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.