Campania zona arancione o rossa? Il Governo decide domani

Il Ministero della Salute deciderà domani se la Campania deve diventare zona arancione

Campania zona arancione o rossa? Il Governo decide domani

La Campania potrebbe diventare presto zona arancione o addirittura rossa. La decisione odierna che ha lasciato la Regione governata da Vincenzo De Luca ancora una volta dentro la zona gialla ha provocato stupore, visti i numerosi avvertimenti sulla precaria situazione sanitaria lanciati dai medici e dagli amministratori.

Già da domani, però, potrebbe arrivare una nuova ordinanza del Ministero della Salute dedicata proprio alla Campania.

Campania zona arancione, domani arriva decisione Governo

Oggi è stata stilata una lista di 5 Regioni della zona gialla (Liguria, Toscana, Umbria, Abruzzo e Basilicata) che passeranno al livello di allerta medio-alto. Fra di esse manca ancora una volta la Campania.

Il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha più volte fatto appello al Governo nazionale di adottare al più presto un lockdown su tutto il territorio, provando anche ad anticipare l’amministrazione centrale nell’imposizione di misure più rigide.

Ma gli appelli di De Luca sono rimasti inascoltati, e probabilmente lo saranno ancora almeno fino a domani.

Lunedì 9 dicembre, il Comitato tecnico scientifico e la cabina di regia del Ministero della Salute sono stati impegnati nell’analisi dei dati di tutte le Regioni. La giornata di domani sarà invece interamente dedicata alla Campania. La Regione potrebbe quindi passare da zona gialla ad arancione o persino rossa.

Il valore Rt della Regione sarebbe ormai vicino a 1,50, quello che fa scattare il livello d’allerta arancione. La media nazionale è probabilmente superiore a 1,70.

Coronavirus, la situazione in Campania

Sin dall’inizio della seconda ondata la Campania è ai primi posti per numero di incremento giornaliero dei contagi. Il bollettino coronavirus odierno della Regione ha registrato un aumento di 3.120 casi nelle ultime 24 ore. I tamponi sono stati 15.793.

I morti delle ultime 24 ore sono stati 18, per un totale di 844. Uno dei motivi per cui la Campania è rimasta finora zona gialla è stato il relativamente basso numero dei decessi. I posti letto in terapia intensiva ancora disponibili sono ancora 590, mentre quelli occupati sono 191.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories