Obbligo mascherina e distanziamento, in una Regione non saranno aboliti

Mario D’Angelo

25/05/2021

25/05/2021 - 21:46

condividi

Il Governo potrebbe togliere l’obbligo di indossare la mascherina ad agosto, ma un presidente di Regione ha già annunciato che non lo abolirà. Lo stesso vale per il distanziamento sociale.

Obbligo mascherina e distanziamento, in una Regione non saranno aboliti

Con la campagna vaccinale ormai ben avviata, anche in Italia si comincia a discutere di abolire l’obbligo di indossare la mascherina d’estate o all’aperto. Ma un presidente di Regione ha già fatto sapere che, nel suo territorio, di aree o periodi mask-free non ce ne saranno.

In questo momento il dispositivo di protezione individuale e il distanziamento sociale sono obbligatori sia all’aperto che al chiuso, anche per i vaccinati.

Stop mascherine forse ad agosto

L’abolizione dell’obbligo di mascherina, visto come un segnale di ritorno alla normalità, non è vicino. Il presidente del Consiglio Mario Draghi, di recente, ha detto che ci vogliono ancora un paio di mesi. Per il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ci deve essere almeno il 50% della popolazione adulta vaccinata prima di allentare le restrizioni, mentre l’altro sottosegretario Andrea Costa parla di agosto.

Raggiunta una certa soglia di immunità della popolazione, insomma, il Governo potrebbe decidere di concedere alla cittadinanza la possibilità di scegliere se indossare o meno la mascherina almeno all’aperto. La maggior parte della popolazione italiana, in ogni caso, sembra più intenzionata a non riporla definitivamente.

La Campania manterrà obbligo mascherina e distanziamento

Ma c’è una Regione in cui è già certo che questa possibilità di scelta non ci sarà: la Campania. Il presidente Vincenzo De Luca, infatti, ha annunciato che la Regione manterrà l’obbligo di mascherina e il divieto di assembramento nel caso in cui Roma scelga di allentare le maglie.

La Campania si muoverà in questa direzione, adottando delle ordinanze che saranno di rigore”, ha detto De Luca intervenendo a un evento di Confindustria, riferendosi a quei “comportamenti che non sono sconvolgenti per la vita delle persone”.

Per De Luca, “portare la mascherina è un piccolo sacrificio rispetto alla chiusura di interi settori economici”. La rimozione di troppe misure restrittive, infatti, secondo il presidente della Campania scatenerebbe una “logica della ricreazione” che porterebbe ad un nuovo aumento dei contagi a settembre.

Come dicevamo, gli ultimi sondaggi evidenziano la volontà della popolazione di continuare a indossare la mascherina nelle situazioni a rischio contagio Covid-19. Alla fine dell’estate potrebbe corrispondere l’insorgenza di nuove varianti, e gli esperti raccomandano di tornare ad utilizzarla nelle stagioni più fredde.

Il periodo in cui sarà consigliabile indossare una mascherina in Italia, obbligo o non obbligo, sarà alquanto breve.

Iscriviti a Money.it