Caldo record, bollino rosso in 8 città d’Italia: dove, quando e a cosa fare attenzione

Giorgia Bonamoneta

18/08/2022

19/08/2022 - 11:07

condividi

Caldo record sopra i 40°C: 8 città con bollino arancione e una in rosso (Palermo). A cosa fare attenzione?

Caldo record, bollino rosso in 8 città d'Italia: dove, quando e a cosa fare attenzione

L’Italia è divisa in due da una perturbazione fredda al Nord e un caldo africano a Sud. In alcune città è scattato il bollino arancione per le alte temperature. Picchi record di oltre 40°C, in particolare a Palermo (bollino rosso) e nelle Regioni dell’estremo Sud. Il ministero della Salute ha previsto di monitorare 8 città in particolare per via dell’ondate di calore.

Il caldo da record non avrà però vita lunga, infatti la perturbazione che sta attraversando l’Italia nella giornata di domani, venerdì 19 agosto 2022, scenderà al Sud. Le temperature passeranno degli attuali 40°C ai 35-34°C. In alcune zone scenderanno ulteriormente. La seconda metà di agosto risulta essere sempre più fredda della prima metà e si sta raffreddando tutta la penisola italiana. È previsto un ritorno del caldo verso la metà della prossima settimana, soprattutto al Sud, ma non con la stessa intensità che in questi giorni ha caratterizzato il caldo record in Sicilia, Calabria e il Sud della Sardegna.

L’anticiclone africano ha preso di mira tutto il Sud Italia, in particolare nelle 8 città che il ministero della Salute ha messo sotto la lente speciale di controllo. Tra queste anche città del Centro Italia che per locazione sono più facili all’aumento di temperatura reale e percepita, come accade di frequente a Roma e Latina.

Caldo record: bollino arancione su 8 città: quando e dove

Nella giornata di giovedì 18 agosto 2022, per diverse città è scattato l’allarme di bollino arancione per quanto riguarda le alte temperature. La scala di colorazione delle temperature del ministero della Salute vanno dal verde al rosso, con il bollino arancione che occupa il livello 2. Si legge che a livello arancione le temperature sono elevate e le condizioni metereologiche hanno effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare tra i sottogruppi di popolazione suscettibili. Con questo allarme vengono messi in allerta i servizi sanitari e sociali locali.

L’allarme bollino arancione è scattato per 8 città: Bari, Campobasso, Catania, Frosinone, Latina, Perugia, Rieti e Roma. Bollino rosso invece per la città di Palermo, che già alle 8:00 del mattino faceva segnare temperature di 31°C e alle 14:00 del pomeriggio intorno ai 40°C. È di oggi la notizia del raggiungimento della temperatura record di 44°C a Palermo, in un mix di alta temperatura dell’aria e umidità relativa.

Caldo record sopra i 44°: cosa fare

Sul sito del Ministero della Salute è presente un lungo elenco di attività sconsigliate in caso di elevata temperatura. I consigli variano a seconda del livello di rischio, a partire dal livello giallo. Il livello 2, il livello di colorazione arancione nel quale si trovano 9 città tra cui Roma, Perugia e Latina, è consigliato evitare di esporsi al caldo e al sole diretto nelle ore più calde della giornata. Questo vuol dire che tra le 11:00 del mattino e le 18:00 del pomeriggio è importante rimanere in zone fresche, al chiuso o all’ombra.

L’aumento della temperatura percepita è dovuta anche alla zona di frequentazione, per questo bisognerebbe evitare zone trafficate o particolarmente esposte al sole e senza protezioni naturali o artificiali. Un caso specifico è quello dell’autostrada, o di una macchina senza possibilità di areazione fresca all’interno dell’abitacolo.

Con temperature che raggiungono e superano i 40°C è sconsigliata l’attività fisica all’aria aperta e in particolare nelle ore più calde della giornata. Se possibile inoltre bisogna bagnarsi spesso con acqua fresca polsi e viso, quando possibile anche la testa. Assolutamente necessario indossare abiti leggeri come cotone e lino e proteggere la pelle con creme solari ad alto fattore protettivo. Da evitare invece l’assunzione di bevande gassate o zuccherate, bevande troppo fredde o alcoliche.

Argomenti

Iscriviti a Money.it