Caffè con gli Imprenditori. Il futuro è nelle nostre mani? Con Cristina Pozzi S2|Ep. 5

JEBO

8 Luglio 2022 - 08:57

condividi

“In un mondo come quello di oggi, in continuo cambiamento, è difficile pensare di sviluppare delle competenze ed essere tranquilli per la vita”, analizziamo il futuro insieme a Cristina.

Caffè con gli Imprenditori. Il futuro è nelle nostre mani? Con Cristina Pozzi S2|Ep. 5

Cristina è un’imprenditrice impegnata nella divulgazione e riflessione etica sulle nuove tecnologie e ricopre il ruolo di advisor e mentor in diverse startup sia a livello nazionale che internazionale. Ha ricevuto dal World Economic Forum il riconoscimento di “Young Global Leader” e il suo pensiero legato al futuro è sempre ottimista. Ricopre molti ruoli importanti nella sua azienda ed è co-founder di altri progetti di valore.

Il concetto di imprenditoria, per Cristina, non si limita al semplice significato del termine ma ha un senso più profondo. Una delle domande che le poniamo riguarda il social entrepreneur, una figura che ci spiega sia legata agli obiettivi intrinseci di un’attività. Un “semplice” imprenditore terrebbe conto della sola sostenibilità economica della sua creazione, senza dare peso all’impatto sociale che si potrebbe verificare nel contesto circostante.

Il progetto su cui Cristina lavora prende il nome di Treccani Futura ed è strutturato sulla base di precisi valori: “dare educazione e formazione come strumenti per costruire piccoli tasselli per il futuro”. Vuole porgere il proprio contributo alla società basando l’intero programma sul concetto di libertà. I corsi sono dedicati a persone di tutte le età per supportare il cosiddetto life long learning. Ha scritto “Benvenuti nel 2050”, un libro che ha l’intenzione di riscrivere il futuro come un aspetto concreto della vita, qualcosa che arriva davvero, non del tutto astratto e lontano dal presente come potrebbe sembrare. E noi, ne abbiamo davvero la consapevolezza?

Guardando proprio al futuro quindi, abbiamo chiesto a Cristina quali siano le soft skills da sviluppare nel tempo presente per essere sempre pronti ad affrontare qualsiasi cambiamento che coinvolga questo mondo; un mondo che non si ferma mai e corre veloce. Specializzarsi sembra sicuramente una delle soluzioni, ma non basta. C’è la necessità di far comunicare le varie discipline tra loro, di creare innovazione, collaborare, ascoltare. Tra arte e scienza ad esempio, due campi di studio apparentemente opposti, in realtà è presente un legame molto profondo. Cristina discute anche delle sfide etiche su questioni delicate che verranno poste dalla tecnologia e dalla scienza.

In questa puntata abbiamo trattato temi legati a futuro, soft skills inerenti da sviluppare, sostenibilità e sfide etiche. Si parla anche di social entrepreneur, imprenditoria femminile e in particolare dell’importanza di diffondere la consapevolezza del futuro in ognuno di noi. L’intervista è guidata da Muhammad Faraz.