Bper Banca in corsa, +10%: cosa hanno svelato i conti

Violetta Silvestri

5 Agosto 2022 - 11:25

condividi

Azioni Bper Banca in forte slancio dopo i conti del primo semestre 2022 con focus sul secondo trimestre dell’anno. Le azioni avanzano del 10%, l’utile netto a 6 mesi è pari a 1,38 mld.

Bper Banca in corsa, +10%: cosa hanno svelato i conti

Azioni Bper Banca protagoniste assolute a Piazza Affari: il titolo è stato sospeso per eccesso di rialzo nel corso degli scambi mattutini e mentre si scrive scambia con un guadagno di circa l’8%.

I conti del primo semestre 2022 hanno registrato, nel periodo gennaio-giugno, “un altro passo importante della nostra strategia di crescita, grazie all’ingresso di Banca Carige nel Gruppo BPER avvenuto lo scorso giugno. L’operazione rafforza ulteriormente il nostro posizionamento competitivo su scala nazionale in territori presidiati limitatamente e contribuirà ad aumentare la redditiva prospettica, con benefici inoltre già visibili sul fronte della qualità del credito nei risultati al 30 giugno 2022”, ha commentato l’ad Piero Luigi Montani.

La banca inoltre, ha comunicato che la redditività ordinaria ha visto un aumento anche nel solo secondo trimestre, confermando la capacità del gruppo Bper di generare ricavi nonostante il difficile contesto esterno.

Le azioni Bper Banca scambiano a 1,56 euro con un balzo dell’8,69% alle ore 11.00.

Azioni Bper Banca in rally: i conti premiano il titolo

Bper Banca ha pubblicato i conti del primo semestre e il focus sui risultati del periodo aprile-giugno 2022, mettendo in evidenza numeri soddisfacenti.

Nello specifico, il periodo semestrale ha registrato:

  • utile netto (escluse le quote di terzi): 1,38 miliardi di euro, rispetto ai 501,81 milioni nei primi sei mesi dello scorso anno, grazie anche a minori rettifiche per rischio di credito (da 576,4 milioni a 217,1 milioni);
  • utile netto senza le poste straordinarie: 316,6 milioni;
  • risultato della gestione operativa: 638,67 milioni di euro, +31,2% rispetto ai 486,98 milioni del periodo 2021;
  • proventi operativi: +11,8% a 1,79 miliardi di euro;
  • commissioni nette: +24,5% a 913,97 milioni di euro

Mettendo in focus il secondo trimestre 2022, Bper Banca ha mostrato: un utile netto a 203,9 milioni di euro (+81,0% T/T); proventi operativi netti del valore di € 916,1 milioni (+3,7% T/T); un margine di interesse di € 409,0 milioni (+8,7% T/T); commissioni nette pari a € 463,4 milioni (+2,9% T/T).

La società ha sottolineato, inoltre, che la qualità del credito è in miglioramento, anche grazie all’ingresso dei Banca Carige. Nello specifico, il NPE Ratio Lordo si è attestato al 4,3% nel trimestre rispetto a quello precedente a 4,9%, mentre si attende una ulteriore e importante riduzione spinta dalla cessione di 2,5 miliardi di NPE.

Le azioni Bper Banca volano con un +9,56% alle ore 11.22.

L’ad ha evidenziato che la posizione di capitale si mantiene elevata con un CET1 ratio fully phased proforma a circa 13,4%, “che ci consente di affrontare con fiducia il difficile contesto esterno”.

Per quanto riguarda il prossimo futuro, si afferma che: “la seconda parte dell’anno ci vedrà impegnati nel portare a termine l’integrazione di Banca Carige e nell’implementazione dei numerosi progetti previsti nel Piano 2022-2025
avviati di recente, che porteranno significativi benefici in termini di razionalizzazione della struttura operativa e incremento della redditività già a partire dal 2023.”

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.