Bonus insegnanti 2017 rinviato? Slitta l’approvazione del decreto

Simone Micocci

25 Novembre 2016 - 12:45

condividi

Bonus insegnanti 2017: il decreto attuativo non ancora approvato dal Consiglio dei Ministri, la data prevista per l’attivazione della Carta del Docente rischia di slittare.

Bonus insegnanti da 500€ a rischio rinvio?

Il bonus insegnanti di 500€ dovrebbe essere erogato a partire dal 30 novembre, quando verrà attivata la piattaforma web Carta del Docente.

Tuttavia, OrizzonteScuola.it segnala un ritardo nei lavori del Consiglio dei Ministri che in questi giorni avrebbe dovuto approvare un decreto con tutte le informazioni sul bonus insegnanti.

Neppure nella giornata di ieri il Consiglio dei Ministri ha discusso di questo decreto, tant’è che comincia a prendere piede l’ipotesi rinvio per l’attivazione della Carta del Docente.

Fino a quando non verrà emanato un decreto ad hoc, infatti, non potranno essere rispettati i termini fissati dal Miur nel comunicato pubblicato lo scorso 12 novembre.

Il Consiglio dei Ministri avrebbe dovuto approvare il DPCM nella giornata di ieri, giovedì 24 novembre, ma alla fine tutto si è concluso con un nulla di fatto. Al momento quindi c’è la possibilità che la Carta del Docente non venga attivata prima del 30 novembre 2016, data stabilita dal Miur. Si tratta comunque di una possibilità abbastanza remota, perché il decreto è già pronto e già nei giorni scorsi ve ne avevamo anticipato i contenuti.

Tuttavia, il Miur ci ha abituato ai rinvii, basta vedere quanto successo con il Concorso Scuola e con il TFA III ciclo, quindi fino a quando il Consiglio dei Ministri non approverà il DPCM con tutte le norme che regolano il bonus docenti per l’autoformazione non si potrà stare tranquilli.

Bonus insegnanti 2017: cosa contiene questo decreto?

Nei giorni scorsi vi abbiamo mostrato una guida su come usare la Carta del Docente, la piattaforma web che salvo complicazioni dovrebbe essere attivata lunedì 28 per gli esercenti e mercoledì 30 novembre per gli insegnanti.

Tutte le informazioni che vi abbiamo dato, anche riguardo al come chiedere il rimborso, saranno messe nero su bianco nel decreto. Quindi, nel decreto verranno specificate:

  • le istruzioni per la nuova procedura;
  • le informazioni su come permettere il cumulo delle somme non spese lo scorso anno;
  • fare chiarezza sulla modalità con cui gli insegnanti possono chiedere il rimborso per le spese effettuate tra il 1° settembre e il 30 novembre.

Ribadiamo che gli elementi che caratterizzano tutte queste procedure sono stati già stabiliti dal Ministero dell’Istruzione, tant’è che in più di un’occasione ve li abbiamo anticipati.

Quindi non ci dovrebbero essere problemi nell’approvare il decreto, anche se continuiamo a non capire il perché nella giornata di ieri il Consiglio dei Ministri non abbia discusso dell’attivazione della card.

Vi terremo aggiornati su quanto succederà nei prossimi giorni; nel frattempo vi consigliamo di portarvi avanti con il lavoro cominciando a richiedere lo SPID, l’Identità Digitale obbligatoria per l’iscrizione alla Carta del Docente.

A tal proposito, ti consigliamo di leggere- SPID: come richiedere e come funziona il PIN unico per i servizi della Pubblica Amministrazione.

Argomenti

# Scuola
# MIUR

Iscriviti a Money.it