Bonus insegnanti 500€: rimborso per chi lo ha già speso, la conferma del Miur

Bonus docenti 500€: le spese già sostenute verranno rimborsate? Il Miur ha fatto chiarezza su uno dei punti più discussi sul bonus per la formazione.

Bonus insegnanti da 500€: ci sono delle novità molto importanti riguardanti il rimborso per chi lo ha già speso.

Dopo mesi di incertezza il Miur ha fatto finalmente chiarezza sul rimborso per chi, incurante delle novità di quest’anno, ha deciso di non aspettare l’attivazione della “Carta del Docente” per spendere i 500€ per la propria formazione professionale.

Andiamo con ordine. Qualche mese fa il Miur ha confermato che il bonus da 500€ per gli insegnanti sarebbe stato confermato anche per il 2017, non svelando le modalità con cui questo sarebbe stato erogato.

Il bonus docenti è valido per tutto l’anno scolastico 2016/2017 ed è per questo che molti docenti hanno deciso di cominciare a spendere i 500€ a partire dal 1° settembre, con la speranza che la cifra spesa poi sarebbe stata rimborsata.

Su questo aspetto però non c’è mai stata chiarezza, anzi il Miur ha consigliato agli insegnanti di non spendere il bonus prima di avere delle nuove indicazioni da parte del Ministero.

Indicazioni che sono arrivate lo scorso lunedì, quando il Miur ha pubblicato una circolare con tutte le novità sul bonus 500€ insegnanti. A tal proposito vi consigliamo di scaricare la nostra infografica sul bonus docenti 2017 dove trovate tutte le risposte ai vostri dubbi.

Ma torniamo al rimborso. Nella circolare del Miur non c’era alcun riferimento all’eventualità di un rimborso per quelle spese sostenute prima dell’attivazione della “Carta del docente”, la piattaforma web dove gli insegnanti dovranno iscriversi, dopo aver ottenuto le credenziali SPID, per poter approfittare del bonus. Per questo motivo in molti credevano che alla fine il Miur avesse deciso di non rimborsare quelle spese sostenute nel periodo che va dal 1° settembre (inizio a.s. 2016/2017) al 30 novembre (termine entro il quale verrà attivata la Carta del Docente).

A tal proposito gli insegnanti hanno attaccato la decisione del Miur, bollando il bonus docenti per il 2017 come “l’ennesima fregatura” rifilata dal Governo Renzi. Nella giornata di ieri però è emersa una novità molto importante, perché il Miur ha pubblicato una circolare con tutta la verità sul rimborso dei 500€.

Bonus 500€ insegnanti: rimborso per chi li ha già spesi, la conferma del Miur

Il Ministero dell’istruzione ha integrato la circolare sulle modalità di erogazione del nuovo bonus docenti con una norma riguardante il rimborso per le somme spese prima dell’attivazione della piattaforma web. Nel dettaglio, il Miur ha dichiarato che:

“Le somme relative all’a. s. 2016/2017 eventualmente già spese dal 1° settembre 2016 al 30 novembre 2016 dovranno essere registrate attraverso la piattaforma digitale e saranno erogate ai docenti interessati, a seguito di specifica rendicontazione, dalle scuole di appartenenza.”

Quindi i docenti che hanno già speso i 500€, o una parte di questi, verranno rimborsati nei prossimi mesi. Per richiedere il rimborso però bisognerà comunque registrarsi alla piattaforma digitale, quindi l’ottenimento dello SPID è necessario in ogni caso.

Si tratta comunque di una novità molto importante perché permette agli insegnanti di cominciare a spendere il bonus sin da subito. Attenzione però perché le procedure per il rimborso potrebbero essere molto lente, quindi per il recupero della cifra spesa rischiate di dover aspettare diversi mesi.

Per questo motivo, qualora non ci sia un’urgenza, vi consigliamo di aspettare che venga attivata la Carta del Docente prima di spendere il bonus. Per tutte le informazioni su come fare per iscriversi e su cosa comprare con il bonus 500€ vi consigliamo di leggere: Bonus insegnanti 2017, 500€: come funziona, Carta del Docente e chiarimenti Miur.

Argomenti:

Scuola Insegnanti MIUR

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories