Bonus energia elettrica per le imprese, il codice tributo per l’F24

Rosaria Imparato

22/03/2022

Bonus imprese energivore, dall’Agenzia delle entrate il codice tributo per usare in compensazione il credito d’imposta: vediamo le istruzioni per compilare il modello F24.

Bonus energia elettrica per le imprese, il codice tributo per l’F24

Bonus energia elettrica per le imprese, dall’Agenzia delle entrate arriva il codice tributo per poter usare il credito d’imposta in compensazione tramite modello F24.

Il codice tributo è stato istituito con la risoluzione n. 13 del 21 marzo 2022. Il credito d’imposta è stato introdotto dal decreto Sostegni ter, per sostenere le aziende che consumano grandi quantità di energia per la propria attività.

Vediamo le istruzioni per la corretta compilazione del modello F24 e in cosa consiste il bonus per le imprese energivore.

Bonus energia elettrica per le imprese, il codice tributo per l’F24

Il bonus per le imprese energivore è stato introdotto dal decreto Sostegni ter e consiste in un credito d’imposta pari al 20% delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel primo trimestre 2022.

Con la risoluzione n. 13 del 21 marzo, l’Agenzia delle entrate ha istituito il codice tributo per l’uso in compensazione di questo credito d’imposta.

Risoluzione AdE n. 13 del 21 marzo 2022
Istituzione del codice tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta a favore delle imprese energivore, di cui all’articolo 15 del decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4.

Il codice tributo da usare è il seguente:

  • 6960” denominato “credito d’imposta a favore delle imprese energivore (primo trimestre 2022) – art. 15 del decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4.

L’importo riconosciuto non concorre alla formazione del reddito d’impresa né della base imponibile Irap e non rileva ai fini del rapporto per la deducibilità delle spese e degli altri componenti negativi. Inoltre, è possibile cumulare questo credito d’imposta con le altre agevolazioni concesse per gli stessi costi, sempre che, considerata anche la non imponibilità ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap, non venga superato la spesa sostenuta.

Gli altri due aiuti per sostenere economicamente le imprese energivore sono l’azzeramento degli oneri di sistema e gli extraprofitti rinnovabili del fotovoltaico.

Bonus imprese energivore, le istruzioni per compilare il modello F24

In sede di compilazione del modello F24, il nuovo codice tributo istituito dalla risoluzione in commento è esposto nella sezione “Erario”, nella colonna “importi a credito compensati”.

Nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, il codice tributo va indicato nella colonna “importi a debito versati”.

L’ultimo campo da compilare è quello relativo all’anno di riferimento, in cui va indicato l’anno di sostenimento della spesa, nel formato “AAAA”.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it