Bonus facciate 2020 anche per balconi e terrazzi?

Rosaria Imparato

16 Giugno 2020 - 16:36

condividi

Bonus facciate 2020, la detrazione del 90% si applica anche sugli interventi a balconi e terrazzi? I dettagli sui lavori ammessi in detrazione sulle superfici opache verticali si trovano nella risposta all’interpello n. 185, pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 12 giugno.

Bonus facciate 2020 anche per balconi e terrazzi?

Bonus facciate 2020, la detrazione del 90% si applica anche ai balconi e ai terrazzi?

Il bonus facciate è una delle novità della Legge di Bilancio, e senza dubbio è una delle misure più convenienti per i contribuenti, visto che non c’è un limite massimo di spesa per i lavori di rifacimento delle facciate esterne degli edifici.

Per accedere alla detrazione bisogna realizzare interventi di recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, anche quelli strumentali.

In particolare, i lavori ammessi in detrazione sono quelli di manutenzione ordinaria, come quelli di pulitura e tinteggiatura esterna.

A togliere ogni dubbio sull’applicazione del bonus facciate su balconi e terrazzi è la risposta all’interpello n. 185 del 12 giugno 2020, con cui l’Agenzia delle Entrate sottolinea le differenze tra i due tipi di struttura, quella verticale opaca e quella orizzontale o inclinata.

Risposta all’interpello AdE n. 185 del 12 giugno 2020
Bonus facciate - lavori di restauro della facciata esterna e dei balconi - Articolo 1, commi da 219 a 223, della legge 27 dicembre 2019, n. 160

Bonus facciate 2020 anche per balconi e terrazzi?

Il bonus facciate è una delle agevolazioni fiscali più apprezzate dai contribuenti, visto che permette loro di detrarre il 90% degli importi sostenuti per il rifacimento delle facciate esterne degli edifici, senza limiti massimi di spesa.

Novità assoluta della Legge di Bilancio 2020, possono beneficiarne persone fisiche o imprese, inquilini e proprietari, residenti e non nel territorio dello Stato.

La risposta all’interpello n. 185 del 12 giugno 2020 entra nel dettaglio dei lavori ammessi in detrazione, distinguendo tra struttura opaca verticale e strutture opache orizzontali o inclinate.

Nella circolare n. 2/E del 2020, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che gli interventi sulla struttura opaca verticale sono quelli sui balconi, ornamenti e fregi.

Dunque, sono ammessi al bonus facciate gli interventi sull’involucro esterno visibile dell’edificio, vale a dire sia sulla parte anteriore, frontale e principale dell’edificio, sia sugli altri lati dello stabile (ovvero l’intero perimetro esterno).

Questo significa che i lavori che si possono portare in detrazione sono esclusivamente quelli sulla “struttura opaca verticale”, per esempio:

  • il consolidamento, ripristino, miglioramento e rinnovo degli elementi della facciata;
  • la pulitura e tinteggiatura della superficie.

Bonus facciate 2020, balconi sì e terrazzi no: le differenze

Nella risposta all’interpello in commento l’Agenzia delle Entrate specifica che sono ammessi in detrazione i lavori sulla struttura opaca verticale.

Sono invece esclusi dall’agevolazione gli interventi sulle strutture opache orizzontali o inclinate, ovvero lastrici solari, tetti, e pavimenti, così come gli interventi effettuati sulle facciate interne dell’edificio, a eccezione di quelle visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico.

Per quanto riguarda il rifacimento dei balconi, nell’interpello in commento l’Agenzia specifica che sono ammessi in detrazione i lavori sul parapetto in muratura, sulla pavimentazione, la verniciatura della ringhiera in metallo e il rifacimento del sotto-balcone e del frontalino, visto che sono interventi su elementi costitutivi dei balconi stessi.

Il discorso per i terrazzi a livello è diverso: nonostante possano essere equiparati ai balconi vista la funzione svolta, ai fini dell’agevolazione sono considerati come i lastrici solai, ovvero parte della struttura opaca orizzontale o inclinata, e quindi sono esclusi dal bonus.

Iscriviti a Money.it