Bonus donne manager: 500 borse di studio del valore di 35.000 euro

Bonus donne manager, di cosa si tratta? La misura presentata (in maniera errata) dal Presidente del Consiglio punta a favorire la crescita professionale delle donne.

Bonus donne manager: 500 borse di studio del valore di 35.000 euro

Bonus 500 euro per le donne manager o che aspirano a diventarlo; l’annuncio fatto dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa di chiusura degli Stati Generali tenuti a Villa Pamphilj, presenta più di un errore e per questo motivo è bene fare chiarezza su cosa volesse dire davvero il premier e su come funziona davvero questo strumento.

A chiarire il funzionamento di questo nuovo strumento è Palazzo Chigi, in una nota pubblicata in queste ore per correggere quanto detto da Giuseppe Conte, il quale in conferenza stampa è stato piuttosto confusionario a riguardo. Tant’è che all’annuncio di un bonus di appena 500 euro per favorire le donne aspiranti manager non sono mancate le polemiche nei confronti del Governo, in quanto si riteneva questa misura inadeguata allo scopo.

Ebbene, sembra che quello di Giuseppe Conte sia stato un lapsus dialettico e che non esista alcun bonus da 500 euro; la misura annunciata da Conte, infatti, non è altro che una borsa di studio rivolta a 500 donne (da qui l’errore del premier) che aspirano ad arrivare ai vertici di grandi imprese.

Bonus imprenditrici: di cosa tratta la misura annunciata dal Presidente del Consiglio

Il Governo non sta pensando di introdurre un bonus da 500 euro per le donne aspiranti manager. Semplicemente, si sta valutando il progetto proposto dalla Business School per favorire la formazione di quelle donne che vorrebbero acquisire le competenze manageriali ma non hanno le risorse per farlo.

Nel corso degli incontri avuti a Villa Pamphilj, infatti, la Business School ha presentato una proposta che sembra aver raccolto i consensi del Governo, tanto da indurre il premier Giuseppe Conte a parlarne in conferenza stampa (pur con molta confusione a riguardo). Nel dettaglio, il progetto consiste nel prevedere ogni anno 500 borse di studio per donne laureate che vorrebbero acquisire le competenze necessarie per guidare un’impresa: queste potranno così prendere parte ad un MBA (Master in Business Administration) Executive del valore di 35.000 euro.

Voucher 35.000 euro per donne aspiranti manager

Semmai, quindi, il bonus avrebbe un valore di 35.000 euro e non di 500 come invece aveva dichiarato il Presidente del Consiglio. Questo allo scopo di dare un importante aiuto alle donne che stanno per lanciarsi nel mondo del lavoro e per combattere la disparità di genere che ancora oggi è particolarmente tangibile se si guarda ai vertici delle grandi imprese.

Come spiegato dal premier, infatti, nelle prime 100 grandi imprese operative in Italia solo il 6% ha una donna al vertice; un numero molto basso e la misura proposta dalla Business School servirà almeno per dare alle donne gli strumenti necessari per essere competitive nel mercato del lavoro.

Ricordiamo, infatti, che l’Executive MBA è uno strumento molto importante per coloro che vogliono consolidare il bagaglio di competenze manageriali, nonché per dare una “spinta” alla crescita professionale e velocizzare la propria carriera.

Di come saranno selezionate queste donne, né su quali saranno i corsi selezionati o i requisiti necessari per candidarsi, non ci sono ancora informazioni in merito visto che il progetto è ancora in una fase preliminare; per il momento ciò che è importante sapere è che il Governo sta mettendo a punto un progetto che prevede un voucher annuo, destinato a 500 donne, che permetterà di prendere parte ad un MBA Executive del valore di 35.000 euro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories