Boeing può avviare voli di prova del 737 Max

L’autorizzazione è arrivata dalla Federal Aviation Administration e i voli di prova potrebbero essere imminenti

Boeing può avviare voli di prova del 737 Max

Boeing può avviare voli di prova del 737 Max. La compagnia ha ricevuto l’autorizzazione dalla Federal Aviation Administration, come confermato da un portavoce della stessa FAA. I voli potrebbero iniziare già da oggi.

La notizia segna un passo importante nel processo di rilancio del 737 Max, a terra da marzo 2019 a seguito dei due incidenti che hanno causato 346 decessi.
Secondo quanto annunciato in mattinata dal colosso USA, la piena approvazione all’avvio dei voli con passeggeri potrebbe arrivare entro la metà di quest’anno.

Per il momento la FAA, come specificato in una lettera al Congresso di domenica, ha dichiarato di non avere ancora una data per la revoca del fermo dei velivoli.

Boeing può avviare voli di prova del 737 Max

L’amministrazione della compagnia ha comunicato che i voli test, con piloti autorizzati dalla FAA, potrebbero iniziare già da questo lunedì, per valutare nel dettaglio tutte le modifiche proposte al sistema di controllo automatizzato:

“I test dovrebbero durare diversi giorni e includeranno una vasta gamma di manovre e procedure d’emergenza, per consentire all’agenzia di valutare se le modifiche soddisfano gli standard di certificazione FAA”.

Boeing ha lavorato a stretto contatto con la Federal Aviation Administration per riportare nei cieli il 737 Max, a seguito di due terribili incidenti. La compagnia aveva stimato inizialmente un rientro prima della fine del 2019, ma da allora sono subentrati diversi altri problemi, tra cui il rinvenimento di detriti nei serbatoi.

Finora questo e simili contrattempi sono costati alla compagnia 18,7 miliardi di dollari, una cifra destinata di sicuro a salire nei prossimi mesi.
La produzione dei velivoli è ripartita a maggio, ma le compagnie aeree si sono mosse per annullare o ritardare la consegna, vista l’emergenza sanitaria ancora in corso.

La recente lettera della FAA indirizzata al Congresso evidenzia che l’autorizzazione ad avviare voli di prova non significa che l’agenzia abbia “espresso conformità o garantito il ritorno al servizio”.

Argomenti:

Stati Uniti Boeing

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Boeing

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories