Bill Gates, ecco quando verrà sconfitto il coronavirus: in arrivo un autunno molto duro

Quando verrà sconfitto il coronavirus? Secondo Bill Gates non manca molto anche se ci aspetta un autunno difficile.

Bill Gates, ecco quando verrà sconfitto il coronavirus: in arrivo un autunno molto duro

Quando verrà sconfitto il coronavirus? Secondo Bill Gates, il patron di Microsoft non manca molto, e potremmo ritenerci fuori dalla pandemia soltanto nel 2022. Già in precedenza Gates aveva affermato che i paesi ricchi usciranno dall’epidemia già a partire alla fine del 2021, mentre il resto del mondo dovrà attendere la fine del 2022.

Il magnate si è detto anche fiducioso sulla scoperta del vaccino, ricordando che al momento ci sono dei candidati molto promettenti, ma il prossimo autunno potrebbe essere una stagione molto dura da superare. Bill Gates, con la sua Bill & Melissa Gates Foundation è sempre stato in prima linea nella lotto al coronavirus, effettuando numerose donazioni milionarie e incentivando la ricerca per le cure e i vaccini.

Quando finirà la pandemia secondo Bill Gates

C’è ottimismo da parte del magnate statunitense, la pandemia potrebbe risolversi nel giro di poco più di un anno un anno, fa sapere Bill Gates nel corso di un’intervista per La Stampa, precisando però che ci aspetta un autunno molto difficile:

“Se non ci saranno gli interventi necessari, il numero dei morti anche negli Usa tornerà ai livelli della primavera”.

Bill Gates, si dichiara anche sorpreso per il modo in cui gli Stati Uniti stanno gestendo l’emergenza sanitaria, poiché a suo parere, gli USA possono contare sulle persone “più intelligenti” del mondo nel campo epidemiologico. Secondo il magnate, gli Stati Uniti hanno messo a disposizione più soldi di chiunque altro, ma “non si sono mossi” per i Paesi più poveri. Gates si scaglia anche contro la gestione dell’emergenza sanitaria da parte dell’amministrazione Trump

“L’amministrazione non collabora con l’OMS. Sono in disaccordo, lo considero un errore. È increscioso che molte dichiarazioni del presidente abbiano fatto percepire una certa contrarietà alla riuscita della sperimentazione sui vaccini. Quando sarà finita, gli Usa dovranno fare un esame molto approfondito, per capire come prepararsi alla prossima pandemia”

150 milioni di dollari per distribuire vaccino ai poveri

Continua l’impegno di Bill Gates nella lotta al coronavirus, recentemente infatti ha annunciato una nuova donazione generosa, pari a 150 milioni di dollari, da destinare alla distribuzione del vaccino, quando verrà scoperto, alle fasce della popolazione più povera, che non potranno permetterselo.

Bill Gates inoltre si sta impegnando con altri ricercatori, come quelli della Johnson & Johnson, per trovare un vaccino economicamente sostenibile e a basso costo, in modo da poter garantire un buon approvvigionamento anche agli Stati più in difficoltà.

La speranza nel vaccino

C’è ottimismo da parte di Bill Gates nei confronti del vaccino, spiega nel corso dell’intervista, precisando che “abbiamo diversi vaccini promettenti, e potrebbero ricevere l’autorizzazione all’uso di emergenza dalla Fda o dalla Mhra entro fine anno, o certamente all’inizio del prossimo”.

Bill Gates precisa in oltre che attraverso un antidoto efficace, somministrato ad almeno il 60% della popolazione sarà possibile fermare la diffusione della malattia, facendo crollare anche il tasso di mortalità causato dal virus responsabile della COVID-19 e debellarlo definitivamente nel 2022.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO