Coronavirus, salutarsi con il gomito è pericoloso: il monito dell’OMS

Il saluto con il gomito è una pratica pericolosa che andrebbe evitata secondo Tedros Adhanom Ghebreyesus, il direttore dell’OMS. Ecco perché.

Coronavirus, salutarsi con il gomito è pericoloso: il monito dell'OMS

Il saluto con il gomito è divenuto ormai il gesto simbolo della pandemia, ma questa abitudine è molto pericolosa fa sapere l’Organizzazione Mondiale della Salute. Questa usanza infatti fa violare il distanziamento sociale alle persone che lo compiono, esponendo quindi ad una maggiore possibilità di contagio.

Il saluto con il gomito è una pratica adottata anche da moltissimi capi di Stato, tuttavia è un gesto che andrebbe evitato, fa sapere Tedros Adhanom Ghebreyesus, il direttore dell’OMS, ripostando un tweet dell’economista Diana Ortega, “salutando le persone, è meglio evitare di toccarsi con i gomiti perché questo ti fa stare a meno di un metro di distanza dall’altro”.

Il saluto con il gomito è pericoloso secondo l’OMS

Dall’OMS arriva un nuovo monito, con cui ricorda che il saluto con il gomito è pericoloso. Lo stesso avvertimento era arrivato lo scorso marzo, quando la pratica aveva iniziato a radicarsi nei comportamenti delle persone, ma adesso si è reso necessario ribadirlo vista l’impennata di casi che si stanno registrando in sempre più Paesi.

Tedros Adhanom Ghebreyesus, specifica inoltre che questo tipo di comportamento è in contrasto con “le disposizioni comportamentali del governo che raccomandano, invece, l’impiego del gomito al fine di ostacolare l’irrorazione delle particelle di mucosa. Dai Governi infatti era arrivata l’indicazione di starnutire o tossire nella parte interna del gomito, per cui salutarsi toccandosi con questa articolazione sarebbe “un uso parallelo e promiscuo dell’articolazione cubitale che potrebbe costituire fonte di rischio e causa di contagio, in quanto non igienico né sicuro”.

L’alternativa dell’economista Ortega

Oltre all’invito a mantenere il distanziamento sociale quanto più possibile, l’economista Diana Ortega fornisce anche un’alternativa decisamente più sicura che permette di rispettare la distanza di sicurezza.

L’economista ha infatti spiegato che per salutare le persone è solita mettersi una mano sul cuore un gesto, precisa in cui si uniscono sicurezza e cordialità. Questo gesto potrebbe essere attuato anche all’interno del conservatorio di Sassari, in cui con un severo provvedimento dell’istituto è stata tassativamente vietata l’attuazione di quella che hanno definito come una incauta nuova abitudine.

Il conservatorio ha voluto precisare che con l’emendamento di questo provvedimento vogliono “garantire la sicurezza sanitaria assoluta” sia per gli studenti, che per il personale scolastico, come gli insegnanti e gli altri dipendenti. Ivano Iai, il presidente del conservatorio ha infatti precisato alla Stampa che questo saluto, “rapidamente diffusasi nei più disparati contesti sociali, viola il divieto di contatto fisico e avvicinamento interumano”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories