Benzina e gasolio a prezzi più bassi, come cercare il distributore migliore

Ilena D’Errico

8 Gennaio 2023 - 20:12

condividi

Come cercare il distributore migliore con benzina e gasolio a prezzi più bassi: il portale ideato dal ministero dello Sviluppo economico alla portata di tutti.

Benzina e gasolio a prezzi più bassi, come cercare il distributore migliore

Con il rialzo delle accise il prezzo dei carburanti è in continua salita. I dati riportati da Codacons il 7 gennaio riportano un picco nell’autostrada Roma-Milano con la benzina a quasi 2,4 euro al litro e il gasolio verso 2,5 euro al litro. Dato che per il momento non ci sono molte probabilità che i prezzi scendano a breve, quasi tutti i cittadini italiani cercano i distributori al prezzo migliore.

Non è sicuramente un’impresa facile se non si conoscono gli strumenti più efficienti per farlo, e l’impiego di tempo a volte può non essere giustificato da un risparmio sufficiente. In realtà, esiste da tempo uno strumento apposito per compiere questa operazione. Si tratta di Osservaprezzi, il sito avviato direttamente dal ministero dello Sviluppo economico proprio per questo scopo.

Come cercare il distributore con i prezzi più bassi

Ossarvaprezzi carburanti è una realtà che esiste già da diverso tempo, ma è stato rinnovato proprio di recente, e ora appare più utile che mai. Nel dettaglio, Osservaprezzi è il diretto risultato della legge sviluppo e dei relativi provvedimenti attuativi, i quali obbligano tutti i gestori di impianti di distribuzione di carburante a comunicare al ministero i prezzi praticati per ogni tipologia di carburante ed erogazione.

L’obiettivo è quindi di permettere ai consumatori di monitorare, in modo libero e autonomo, il prezzo dei carburanti in tutti i distributori della nazione. Si tratta in effetti di un’applicazione necessaria della tutela dei consumatori, in quanto favorisce la trasparenza dei mercati. L’operazione è resa possibile dalla cadenza degli aggiornamenti: settimanale di regola, ma anche infrasettimanale in caso di aumenti.

Il portale di Osservaprezzi carburanti può essere visitato direttamente dal sito del ministero dello Sviluppo economico, dal quale è possibile individuare la pagina dell’Osservatorio prezzi. Grazie agli aggiornamenti più recenti, è possibile effettuare l’accesso con Spid (per i gestori) e navigare dai dispositivi mobili, opzione sicuramente più pratica per trovare il distributore più conveniente mentre si viaggia.

Il portale è quindi diviso in due grandi sezioni, la prima per i gestori, che possono in poco tempo accedere e aggiornare i prezzi e una seconda per i consumatori. Quest’ultima permette di consultare e confrontare i prezzi di tutti i distributori di carburante. Ci sono poi diverse modalità di ricerca, per adattarsi alle esigenze del caso.

Una volta selezionata la ricerca impianti è infatti possibile scegliere fra diversi criteri di ricerca:

  • La ricerca in zona.
  • La ricerca per area geografica.
  • La ricerca su percorso.
  • La ricerca per tratta autostradale.
  • La ricerca per impianto.

Come funziona Osservaprezzi carburanti

La ricerca in zona consente di selezionare i distributori di ricerca più vicini, con un raggio di estensione personalizzabile da 0,5 km a 10 km. Per usare questa funzione è possibile selezionare un’area di qualsiasi forma, anche disegnata a mano libera, in relazione alla propria posizione. Quest’ultima può essere condivisa direttamente dal dispositivo o inserita tramite l’indirizzo o il Codice di avviamento postale. Infine, è possibile filtrare anche la tipologia di carburante e ordinare i prezzi come si preferisce.

Per effettuare la ricerca su zone più ampie è invece disponibile la ricerca per area geografica, che permette di selezionare:

  • Regione.
  • Provincia.
  • Comune.
  • Tipo di carburante.
  • Self/servito.
  • Ordine dei prezzi.

Quando è necessario fare rifornimento in viaggio, poi, è più utile preferire la ricerca su percorso o quella autostradale. Entrambe permettono infatti di individuare tutti i distributori presenti su una determinata tratta, anche in questo caso con la possibilità di filtrare i risultati.

La ricerca per impianto, invece, consente di scegliere l’impianto, la zona e la bandiera di cui si vuole conoscere il tariffario. Infine, esiste una sezione dedicata al confronto dei prezzi, con il metodo corretto da applicare e i dati relativi agli anni precedenti.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO