Economia Italia: maxi-cedola da 7,8 miliardi di euro da Bankitalia

Utile netto da record nell’esercizio 2019 per la Banca d’Italia, che “girerà” nelle casse statali una super-cedola da 7,8 miliardi di euro.

Economia Italia: maxi-cedola da 7,8 miliardi di euro da Bankitalia

Nuovo massimo storico per l’utile netto della Banca d’Italia. L’assemblea dell’istituto di Via Nazionale ieri ha approvato il bilancio dell’esercizio 2019 di Bankitalia.

Il totale di bilancio è leggermente diminuito di 8 miliardi, attestandosi a 960 miliardi e l’esercizio 2019 della Banca d’Italia ha mostrato un risultato lordo, ovvero prima dell’accantonamento al fondo rischi generali e delle imposte, di 10.756 milioni, in significativo aumento rispetto agli 8.895 milioni del 2018.

Banca d’Italia: utile netto da record nel 2019

Dopo imposte di competenza di poco sopra il miliardo di euro (1.009 milioni), l’ultima riga del conto economico 2019 della Banca d’Italia segnala un utile netto di 8,2 miliardi di euro, 2 miliardi in più rispetto al precedente esercizio.

“Si tratta del risultato più elevato mai raggiunto nella storia dell’Istituto”, si legge nella relazione presentata dal Governatore Ignazio Visco.

Per quanto riguarda il bilancio di Bankitalia, Visco ha rimarcato che “dopo quattro anni di continua espansione, il totale di bilancio della Banca d’Italia, analogamente a quello dell’Eurosistema, registra una modesta flessione legata alla riduzione delle attività di politica monetaria”.

La dimensione del bilancio continua a essere rilevante: pari a quasi 1.000 miliardi, dalla fine del 2014 è aumentata di oltre l’80 per cento. “Ciò si è riflesso –ha proseguito il governatore della Banca d’Italia- in un significativo incremento della redditività, che in parte è stata destinata ad alimentare i presidi a fronte dei rischi”.

Banca d’Italia: la distribuzione dell’utile 2019

L’utile netto 2019 registrato da Bankitalia, pari a 8.247 milioni (6.240 milioni nel 2018), per 340 milioni è stato assegnato a 143 Partecipanti al capitale. “L’erogazione effettiva –riporta il comunicato- è risultata tuttavia inferiore, ragguagliandosi a 251 milioni, in quanto i dividendi relativi alle quote eccedenti il limite di detenzione del 3 per cento del capitale (89 milioni) sono stati destinati alla riserva ordinaria”.

Confermata l’attribuzione di 40 milioni alla speciale posta per stabilizzare nel tempo l’ammontare degli utili corrisposti, e l’ammontare devoluto allo Stato è pari a 7.867 milioni.

Italia: da Bankitalia 55 milioni per l’emergenza Coronavirus

Per quanto riguarda l’attuale contesto, Visto ha rimarcato che “l’impatto sul sistema economico-finanziario (del Coronavirus, ndr) sarà di proporzioni molto ampie e profonde”.

Dopo un primo stanziamento di 20,9 milioni, ieri la Banca d’Italia ha deliberato nuove donazioni del valore complessivo di oltre 34 milioni di euro per contribuire al contrasto dell’emergenza sanitaria.

Le nuove erogazioni finanzieranno progetti specifici individuati di concerto con le Autorità sanitarie regionali.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Banca d’Italia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.