Snapchat affonda: crollo del 45% è possibile?

Azioni Snapchat in forte difficoltà dopo il report di BTIG che ha previsto un crollo del titolo di quasi 50 punti percentuali.

Snapchat affonda: crollo del 45% è possibile?

Pessima seduta per le azioni Snapchat, che hanno archiviato gli scambi con ribassi superiori agli 8 punti percentuali.

I rossi della quotata hanno sfondato addirittura la soglia del 10% durante la sessione di ieri, mercoledì 12 settembre, a causa di un inaspettato quanto pessimistico report di Richard Greenfield, analista di BTIG.

Un’analisi importante, nella quale l’esperto ha scelto di tagliare il giudizio sulle azioni Snap e di rivedere al ribasso anche il target price sul titolo. Immediata la reazione degli investitori, fuggiti a gambe levate dalla quotata, successivamente sprofondata in Borsa.

Azioni Snap in caduta libera: sono da vendere?

Diverse considerazioni hanno spinto Greenfield a bocciare sia il prezzo obiettivo che la raccomandazione sulle azioni Snapchat. In primo luogo, si legge nel report, la mancanza di innovazione della società, oltre che risultati trimestrali particolarmente anemici.

L’analista ne è convinto: l’azienda ormai ha perso il treno e non riuscirà più a monetizzare grazie alla propria piattaforma.

“Siamo stanchi delle scuse che Snapchat fornisce quando manca le attese e non abbiamo più intenzione di dare al management tempo per capire come monetizzare,”

ha tuonato Greenfield, successivamente giustificando la revisione di rating e target price sulle azioni Snap.

“Abbiano erroneamente assegnato un rating Neutral nell’ottobre 2017 perché convinti che le app di comunicazione avrebbero protetto l’engagement su Snapchat.”

Da quel momento in poi, però, il titolo ha registrato pessime performance in Borsa, bruciando più del 60% dall’IPO ad oggi. Anche per questo Greenfield ha scelto di tagliare il rating a Sell.

Ancor più drammatica, comunque, la revisione al ribasso del target price sulle azioni Snapchat viste a 5 dollari entro settembre 2019. Il tutto presupporrebbe un crollo di oltre il 45% rispetto alla chiusura di ieri e un tonfo del 75% rispetto ai massimi di inizio anno.

Anche Jefferies ieri ha tagliato il prezzo obiettivo a 12 mesi portandolo a $11, una revisione che non ha certo contribuito al recupero delle azioni Snapchat, crollate in Borsa e scivolate così su quota $9,20.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Snapchat

Argomenti:

Snapchat Wall Street

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Snapchat: lascia anche chief strategy officer e il titolo fa -2%

Snapchat: lascia anche chief strategy officer e il titolo fa -2%

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

Trimestrale Snapchat: calano gli utenti e le azioni soffrono

Trimestrale Snapchat: calano gli utenti e le azioni soffrono

Commenta

Condividi