Fusione FCA-PSA più vicina: accordo entro Natale?

Azioni FCA in rally: la fusione con PSA sarebbe imminente. Il protocollo di intesa sarà firmato entro Natale?

Fusione FCA-PSA più vicina: accordo entro Natale?

Azioni FCA sotto la lente nella seduta odierna dopo le indiscrezioni sull’imminente accordo per la fusione con PSA.

Sono giorni frenetici a Piazza Affari per il titolo automobilistico. Dopo il rialzo nella giornata di ieri, giovedì 12 dicembre, a seguito dell’intesa sindacale negli USA, Fiat Chrysler avanza in Borsa anche oggi.

Il Memorandum of understanding tra i due colossi dell’automotive potrebbe essere firmato già la prossima settimana, confermando le attese sulla nascita del nuovo gruppo entro Natale.

La notizia sulla fusione con PSA è bastata per spingere il titolo della società italo-americana fino a +2,08 nella mattinata. Al momento in cui si scrive, le azioni FCA sono scambiate a 13,424 euro, in rialzo dell’1,78%.

Azioni FCA volano: fusione con PSA in arrivo

Martedì 17 dicembre il consiglio di sorveglianza del gruppo Peugeot si riunirà per esaminare i termini del protocollo di intesa con Fiat Chrysler. Questo significa che, probabilmente, entro la data già fissata dalle aziende - il 20 dicembre - la fusione potrebbe essere ufficializzata.

Il quarto gruppo automobilistico del mondo, dunque, sta per essere lanciato sul mercato. Nella prospettiva di un’imminente integrazione, le azioni FCA sono decollate a Milano. A questo punto, gli analisti si aspettano nei prossimi giorni una convocazione del cda anche da parte della società di John Elkann, con l’obiettivo di accelerare i tempi per la firma finale del Memorandum.

La fusione FCA-PSA è un evento molto atteso non solo nel comparto automotive. Il mercato guarda con grande interesse il soggetto industriale che sta per debuttare, viste le sue potenzialità. L’unione delle due case automobilistiche vale 50 miliardi di dollari e 8,7 milioni di veicoli venduti, con ricavi congiunti pari a circa 170 miliardi di euro.

Probabilmente, le due aziende diventeranno leader nelle vendite in Europa e nelle Americhe, cercando di conquistare quote maggiori nel difficile mercato asiatico. Sotto i riflettori, inoltre, c’è la capacità del gruppo nascente dalla fusione FCA-PSA di primeggiare nel settore della mobilità sostenibile. Un campo, quest’ultimo, diventato strategico per il futuro delle aziende automobilistiche.

Cosa accadrà nei prossimi giorni?

Fiat Chrysler sarà sotto osservazione anche nei prossimi giorni. Bisognerà capire, infatti, se il consiglio di amministrazione della società italo-americana si riunirà per sciogliere gli ultimi nodi sulla fusione FCA-PSA.

Le indiscrezioni, infatti, raccontano di questioni ancora irrisolte prima di poter firmare l’integrazione tra le due aziende. Nello specifico, il gruppo Fiat deve decidere come agire nella causa General Motors e come affrontare le rivendicazioni del fisco sull’operazione di acquisizione di Chrysler.

Nonostante i punti da fissare, lo scenario della fusione resta ottimista. Anche le previsioni sulle azioni FCA sono positive. Banca Akros, per esempio, ha mantenuto il target price a 17,50 euro e il rating buy.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories