Perché l’attacco all’incrociatore russo Moskva è così importante per la guerra in Ucraina

Stefano Rizzuti

14/04/2022

15/04/2022 - 14:54

condividi

L’Ucraina ha affondato l’incrociatore russo Moskva, come ammesso anche dalle truppe di Mosca. Ma perché potrebbe essere un’operazione così importante nell’ottica della guerra?

Perché l'attacco all'incrociatore russo Moskva è così importante per la guerra in Ucraina

L’attacco ucraino all’incrociatore russo Moskva rappresenta un colpo importantissimo nell’ottica della guerra con la Russia. E non solo simbolico. Il governo di Odessa ha fatto sapere che i missili ucraini Neptune hanno causato gravi danni all’incrociatore lanciamissili russo che si trova nel Mar Nero. Il Moskva è affondato, come confermato anche dal Cremlino.

La Russia prima ha ammesso che c’è stato un grave danneggiamento, poi ha in parte ritrattato dicendo che comunque l’incrociatore non è affondato, per poi confermare che invece è affondato. Secondo quanto riporta Kiev, il Moskva sarebbe affondato dopo un’esplosione delle munizioni a bordo.

I russi assicurano che l’equipaggio è stato evacuato e non ci sono stati feriti, ma il danno è sicuramente importante. Anche dal punto di vista simbolico: a inizio guerra, peraltro, dall’incrociatore era stata intimata la resa a 13 soldati ucraini sull’isola dei Serpenti: la loro risposta è stata “andate al diavolo”. Ma perché il Moskva è così importante in questo conflitto?

Tutto quello che c’è da sapere sull’incrociatore russo Moskva

Il Moskva è la nave ammiraglia della flotta russa nel Mar Nero ed è in servizio dal 1983. Prima il suo nome era Slava, che vuol dire gloria in russo. Nell’aprile del 2000 è stato rimesso in servizio con il nuovo nome di Moskva: è stato schierato nel 2008 nel Mar Nero durante l’invasione russa della Georgia.

L’incrociatore può contare su un equipaggio di quasi 500 persone ed è lungo 186 metri. Queste le sue caratteristiche principali dal punto di vista militare:

  • Ha una batteria missilistica da 12.500 tonnellate;
  • È armato da 16 lanciatori fissi per missili anti-nave con portata da 300 miglia;
  • Ha sistemi di lancio verticali per 64 missili di difesa aerea con portata di 56 miglia;
  • Conta su sistemi missilistici su rotaia per 40 missili per l’autodifesa aerea;
  • È equipaggiato con due cannoni da 130 millimetri con gittata fino a 15 miglia.

Perché il Moskva è così importante nella guerra in Ucraina

Secondo quanto spiegano gli esperti Usa l’affondamento del Moskva è un grande successo per gli ucraini. Dal Center for international maritime security sottolineano anche un altro importante significato simbolico di questa operazione: il missile Neptune utilizzato per colpirlo è un’arma ucraina sviluppata sulla base di un missile sovietico.

Il valore simbolico dell’incrociatore in questo conflitto viene confermato da quanto avvenuto sull’isola dei Serpenti all’inizio della guerra, quando venne minacciato il bombardamento e i militari ucraini non si arresero. Inoltre, secondo quanto spiega Carl Schuster, capitano della Us Navy a riposo, solo la perdita di un sottomarino strategico o del Kutnzetsov, unica portaerei russa, potrebbe essere un colpo peggiore per il morale e la reputazione dei russi.

C’è poi un’altra conseguenza, in questo caso strategica. Se i russi dovessero davvero perdere un’arma così importante per minacciare la città di Odessa (pensiamo a un possibile sbarco), gli ucraini potrebbero decidere di ’liberare’ le loro truppe per impiegarle altrove, non dovendosi più difendere da una minaccia così forte.

Argomenti

# Russia

Iscriviti a Money.it