Arval prenota 10.000 auto elettriche Lightyear a energia solare

Gaetano Cesarano

16/01/2023

20/01/2023 - 12:47

condividi

L’accordo di pre-ordine tra Arval e Lightyear permetterà di sperimentare la mobilità solare-elettrica nel mercato europeo.

Arval, società di proprietà del Gruppo BNP Paribas e leader nel noleggio a lungo termine automotive, ha stretto un accordo con Lightyear, azienda high-tech che da novembre 2022 produce la prima auto elettrica a energia solare.

Grazie ad un preordine di 10.000 unità del modello Lightyear 2, che sarà commercializzato a partire dal 2025 ad un prezzo stimato di 40.000 euro, Arval si conferma attore chiave nelle soluzioni di mobilità sostenibile sia per i clienti aziendali sia per i consumatori privati.

Arval e Lightyear: una partnership globale

Il totale complessivo di prenotazioni per la Lightyear 2, prima vettura destinata al grande pubblico della società olandese, ha superato le 21.000 unità per un fatturato di quasi 840 milioni di euro. La notizia del preordine Arval arriva una settimana dopo che Lightyear ha aperto la lista d’attesa del nuovo modello «mass-market». In base agli accordi Arval supporterà anche l’ingresso di Lightyear sul mercato con eventi di customer experience nei prossimi due anni.

Alain van Groenendael, Presidente e CEO di Arval., ha dichiarato: “La nostra ambizione è noleggiare 700.000 veicoli elettrificati come parte della nostra flotta globale entro il 2025 e non vediamo l’ora di accogliere 10.000 auto Lightyear 2, che ci aiuteranno a raggiungere questo obiettivo e, cosa più importante, a supportare ulteriormente i nostri clienti con una soluzione che risponda alle loro esigenze di transizione energetica e sostenga la sfida infrastrutturale in Europa”.

Grazie al design particolarmente curato sotto il profilo aerodinamico e all’efficienza energetica della soluzione a celle solari, Lightyear promette di eliminare le preoccupazioni che attagliano i possibili acquirenti di un’auto elettrica: ovvero l’elevata frequenza di ricarica e l’autonomia limitata. Secondo i fondatori dell’azienda l’autonomia sarà di oltre 800 km, con la possibilità, in aggiunta alla normale ricarica elettrica, di coprire gli spostamenti quotidiani fino a 70 km con la sola energia solare.

Lex Hoefsloot, CEO e co-fondatore di Lightyear, ha aggiunto: “Oltre a offrire le nostre auto elettriche solari ai singoli consumatori, Arval svolge un ruolo cruciale come società di noleggio a lungo termine nel rendere le nostre tecnologie disponibili per il maggior numero di persone possibile. Siamo grati per la loro fiducia e per essere in grado di avere al nostro fianco la loro esperienza e la loro presenza internazionale".

Nessun commento

Iscriviti a Money.it