L’arresto dell’ex Ceo di FTX eviterà che deponga di fronte al Congresso. Ma che caso Bankman-Fried!

Mauro Bottarelli

13/12/2022

Perché la pubblica accusa dovrebbe privarsi di una testimonianza che, stante i precedenti da mea culpa social delle scorse settimane, avrebbe chiuso il caso Bankman-Fried prima ancora di aprirlo?

L’arresto dell’ex Ceo di FTX eviterà che deponga di fronte al Congresso. Ma che caso Bankman-Fried!

Nessuno se lo aspettava più. Eppure, è accaduto. Sam Bankman-Fried, ex CeO di FTX. è stato arrestato alle Bahamas e ora gli Stati Uniti si preparerebbe a una procedura d’urgenza per la sua estradizione. In effetti, le evidenze di una truffa clamorosa c’erano tutte. Fin da subito. Così come le ammissioni del principale protagonista della vicenda. Il quale, in effetti, stava stupendo tutti con la sua loquacità e onnipresenza penitenziale. Nessun avvocato, di fatto, vorrebbe un cliente simile.

In compenso, qualsiasi rappresentante della pubblica accusa farebbe carte false. Un Sam Bankman-Fried equivale al sogno che diviene realtà: ci si aggiusta la cravatta, ci si siede al banco e si comincia avidamente a sgranocchiare pop-corn, mentre l’imputato si impicca all’accusa con le proprie mani, intrecciando con perizia il nodo. Massima resa, minimo sforzo. Quasi nullo.

Perché allora arrestarlo adesso? Soltanto il 30 novembre scorso, il nostro eroe caduto in disgrazia aveva partecipato come relatore a un prestigioso incontro organizzato dal New York Times, quindi la chattering society della Grande Mela non lo aveva ancora escluso dal genere umano per sopraggiunta indegnità da mani nella marmellata. Anzi, ne ascoltava avidamente le confessioni. Magari trovando anche estremi per attenuanti, quantomeno sociologiche. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fa bene il Governo a vendere ulteriori quote di ENI?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo