App per prenotare i tamponi, via libera anche ai medici di base: come funziona

L’app per prenotare i tamponi potrà essere utilizzata anche dai medici di base, l’obiettivo di Ats è infatti quello di ampliarla a quante più persone possibili.

App per prenotare i tamponi, via libera anche ai medici di base: come funziona

Dallo scorso 22 agosto è partita in via sperimentale un app che consente di prenotare il tampone per tutte le persone che rientrano dai Paesi dell’Unione europea ritenuti ad alto rischio contagio.

L’applicazione è stata sviluppata da Ats Milano, ed adesso sarà implementata, in particolare, il nuovo aggiornamento, che dovrebbe arrivare entro la prossima settimana, permetterà ai medici di base di prenotare direttamente il test per i propri pazienti.

App per prenotare i tamponi aperta anche ai medici

Come conferma anche il direttore sanitario dell’Ats Milano, Vittorio Demicheli, si stanno mettendo a punto delle manovre che permettano di rendere più rapidi ed efficienti i processi di testing.

“Entro sette giorni dovrebbe partire la possibilità per numero significativo di soggetti, i medici di base, intanto di prenotare direttamente i tamponi. Il portale Milano Coronavirus, quello che usiamo dall’inizio dell’emergenza sanitaria per scambiare informazioni con i medici e a cui hanno accesso, tra gli altri, sindaci e prefettura, sarà abilitato a questa funzione con l’app già sperimentata per i vacanzieri”.

Spiega Demicheli nel corso di un’intervista al Corriere. L’intento di questo aggiornamento è quello di aumentare il numero di persone che potrà prenotare il tampone in modo autonomo, senza la necessità di aspettare la chiamata dell’Ats. Dapprima potranno utilizzarla anche i medici di base, e poi sarà gradualmente ampliata anche ad altre categorie con l’obiettivo di eliminare la prenotazione su chiamata.

Come funziona l’app per prenotare il tampone

Fin dal suo debutto l’app per prenotare il tampone è stata un successo, nelle prime 7 ore sono stata effettuate sull’app 856 prenotazioni. Rilasciata lo scorso 22 agosto, questa applicazione permette di fissare un test senza bisogno di attendere la chiamata di Ats.

Il funzionamento dell’app è molto semplice, richiedendo un tampone viene fornito un appuntamento blindato, che non può essere modificato. Qualora la persona non potesse presentarsi in quel giorno potrà rifiutare l’appuntamento e fissarne uno nuovo quando sarà ricontattato da Ats, oppure si può ripetere l’operazione fino a quando non si riuscirà a trovare una data congeniale, come ha spiegato anche il Direttore Generale di Ats Milano, Walter Bergamaschi:

“Abbiamo deciso di aprire immediatamente la possibilità anche a chi si era già registrato nei giorni scorsi e non è stato richiamato: è sufficiente ripetere l’operazione in modo da poter prenotare il tampone senza attendere la nostra telefonata”.

Argomenti:

Milano App Coronavirus

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1620 voti

VOTA ORA