Petrolio WTI reagisce e forma una Pin bar: come operare?

Dopo 13 sedute di ribasso consecutive, i prezzi del petrolio WTI hanno raggiunto un livello supportivo che potrebbe essere in grado di frenare le vendite nel breve periodo. Vediamo come impostare una strategia operativa

Petrolio WTI reagisce e forma una Pin bar: come operare?

Ieri le quotazioni del petrolio WTI sono riuscite a fermare il ribasso che le ha colpite nel corso della seconda metà di settembre.


Petrolio WTI, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dopo i forti rialzi avuti dopo l’attacco drone agli stabilimenti di Saudi Aramco, i corsi hanno iniziato a scendere, creando 13 sedute consecutive con una chiusura negativa.

La discesa in essere ha permesso ai venditori di rompere un’area supportiva importante, quella dei 56,80 dollari, dove transitano sia la media mobile semplice a 200 giorni che la linea di tendenza che collega i minimi del 7 agosto a quelli del 3 settembre 2019.

Al momento, i prezzi sembrano riusciti a frenare la discesa degli scorsi giorni formando un pattern di Pin bar bullish a ridosso del supporto statico a 50,64 dollari, lasciato in eredità dai lows del 15 gennaio 2019.

Se la sessione di contrattazioni di oggi dovesse essere in grado di chiudere al di sopra di 53,52 dollari, le quotazioni dell’oro nero potrebbero riuscire a dare vita ad un rimbalzo di breve periodo, almeno fino al re-test della SMA 200.

In generale, è importante che la zona di concentrazione di domanda menzionata prima non venga violata: se ciò dovesse accadere, è ragionevole attendersi un ritorno dei corsi verso i minimi del 2018, a 42,36 dollari al barile.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative di breve periodo sul petrolio WTI


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Visto quanto emerso dall’analisi tecnica, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 53,30 dollari al barile, puntando ad un ritorno dei prezzi verso la SMA 200. A tal proposito, lo stop loss andrebbe posto poco sotto i minimi di ieri, a 50,34 dollari, mentre l’obiettivo principale a 56,50 dollari. Il target finale sarebbe invece identificabile a 57 dollari.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.