Gbp/Usd: ecco le strategie operative in vista della BOE

Le quotazioni di Gbp/Usd non sono riuscite a mettere in piedi un rialzo dopo la Federal Reserve di ieri. Le attese di oggi sono per la Bank of England, che dovrebbe lasciare invariato il costo del denaro

Gbp/Usd: ecco le strategie operative in vista della BOE

Il fatto. Dopo il meeting della Federal Reserve di ieri sera, oggi viene il turno della Bank Of England. Sul fronte del costo del denaro, questo dovrebbe restare fermo allo 0,75%. I recenti dati economici del Regno Unito, a dispetto della Brexit, sono in miglioramento. Basti pensare alla misurazione sulle vendite al dettaglio di oggi o all’inflazione, che a febbraio ha rivisto al rialzo le attese degli analisti.

L’evento di oggi porterà sicuramente degli strappi di volatilità sul cambio, ma a meno di novità inattese, l’andamento generale delle quotazioni del Cable non dovrebbe registrare cambi di direzione decisi, specie considerando che non è prevista la conferenza stampa del chairman della BOE, Mark Carney. Il numero uno dell’istituto centrale inglese terrà solamente un’audizione a Bruxelles, prevista per le 17:15 di oggi.

L’analisi tecnica di Gbp/Usd


Gbp/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

I prezzi del Gbp/Usd veleggiano ancora all’interno della barra di estensione rialzista dello scorso 13 marzo. I recenti ribassi dei corsi hanno confermato la divergenza di inversione bearish sull’RSI settato a 14 periodi, che potrebbe portare i corsi ad uscire dalla situazione di inside con un conseguente test del supporto dinamico ottenuto collegando i minimi del 3 gennaio a quelli del 14 febbraio 2019.

Interessante notare come, a differenza degli altri cambi contro il Dollaro Usa, la Sterlina inglese non sia riuscita a mettere in piedi un rialzo corposo, evidenziando una debolezza di fondo che si potrebbe protrarre fino ai livelli di concentrazione di domanda citati prima.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Gbp/Usd. Si potrebbe attendere un ritorno dei prezzi in area 1,3080 per valutare strategie di matrice long. In questo caso, lo stop loss andrebbe posto al di sotto della media mobile semplice a 200 giorni, transitante a 1,2980, mentre un primo obiettivo di profitto sarebbe localizzato a 1,3200. Il target più ambizioso si potrebbe invece individuare a 1,3240.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati per ricevere le news su Analisi tecnica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.