Azioni Ferragamo: quale operatività il giorno della trimestrale?

Il quadro tecnico del titolo del settore del lusso suggerisce l’implementazione di strategie di matrice rialzista nel giorno della trimestrale. Ampio spazio di manovra nel caso di operazioni long

Azioni Ferragamo: quale operatività il giorno della trimestrale?

Apertura di contrattazioni in leggera flessione per Ferragamo che il giorno della trimestrale prosegue con segno negativo a Piazza Affari attestandosi, al momento della scrittura, a 20,95 euro con un -0,24% di performance.

L’impostazione di lungo periodo del titolo rimane inserita in un trading range molto esteso, in atto ormai dai top registrati a fine 2013 e rappresentato dai due livelli statici posti a 18 euro come supporto e 30 euro come resistenza.


Salvatore Ferragamo, timeframe mensile. Fonte: Bloomberg

Proprio da questa visione di più lungo periodo si può notare che la candela mensile di ottobre ha disegnato, proprio a ridosso del livello di supporto, un segnale dalle implicazioni rialziste (Hammer) che acquisisce ancora più valore data la valenza del time frame mensile e dalla sua posizione su un livello di supportivo significativo.

Scendendo su un timeframe più operativo come quello giornaliero si può notare che la formazione di questa candela rialzista sia stata dovuta principalmente al vigoroso rialzo favorito dall’apertura in gap up della seduta del 22 ottobre scorso. Quindi, alla luce di questo pattern, si potrebbero privilegiare strategie di matrice rialzista dai livelli attuali.


Salvatore Ferragamo, timeframe giornaliero. Fonte: Bloomberg

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Salvatore Ferragamo


Elaborazione Ufficio studi di Money.it

Per l’operatività odierna si potrebbero quindi implementare strategie di natura rialzista, nonostante l’andamento negativo di medio periodo e del segnale evidenziato dal pattern Engulfing ribassista completatosi il 5 ottobre.

A tal proposito la rottura del massimo segnato nella seduta di ieri a 21,22 euro fornirebbe un primo segnale long con primo obiettivo a 21,80 e obiettivo finale a 23,61 euro, a contatto con la trendline discendente di lungo periodo che conta i massimi segnati nel mese di maggio 2017 con la serie di massimi segnati nei mesi di maggio e giugno 2018. Lo stop loss potrebbe essere posizionato a 20,70, minimo della seduta di martedì scorso.

Un altro importante livello da monitorare è inoltre la trendline ascendente di lungo periodo che conta i minimi segnati nei mesi di giugno 2016, novembre e dicembre 2017 e marzo 2018, ora transitante a 22,59 euro, la quale potrebbe ostacolare una risalita delle quotazioni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.