Addio al green pass: ecco la data

Emiliana Costa

09/02/2022

09/02/2022 - 13:39

condividi

Dopo l’annuncio dello stop alle mascherine all’aperto, si passa a parlare di green pass. Il sottosegretario Costa ha tracciato la road map per l’abolizione del certificato verde. Ecco quando.

Addio al green pass: ecco la data

Dall’11 febbraio addio alle mascherine all’aperto e dal primo aprile stop anche al chiuso. Ieri sera, il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza. Ma cosa accadrà con il green pass? A tracciare la road map che potrebbe portare all’abolizione del certificato verde, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa.

In un’intervista al programma di Rai1 Oggi è un altro giorno, Costa ha ipotizzato una possibile data per l’addio al green pass. Obbligatorio al momento anche per entrare negli uffici pubblici e nei negozi (ad eccezione di quelli di prima necessità). A quando dunque il presunto addio? Entriamo nel dettaglio.

Addio green pass? La posizione di Costa

In un’intervista rilasciata a Serena Bortone a Oggi è un altro giorno, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa parlando dell’allentamento delle restrizioni ha spiegato: «Faccio un ragionamento semplice e di buon senso. Il green pass è stato molto utile per incentivare la vaccinazione. Dobbiamo tenere presente che è fondamentale somministrare la terza dose perché è quella che ci protegge maggiormente dalle conseguenze gravi dalla malattia. E allora se consideriamo che nel nostro paese circa 48 milioni di cittadini sono vaccinati e 35 milioni hanno ricevuto la dose booster, significa che abbiamo circa 13 milioni di dosi da somministrare».

E conclude: «Se procediamo con questo ritmo è facile pensare che per metà marzo avremo completato la dose booster a 48 milioni di concittadini. Da lì sicuramente inizierà una nuova fase e, così come abbiamo introdotto gradualmente le restrizioni, con la solita gradualità inizieremo un allentamento delle misure». Quindi per il sottosegretario Costa, nella seconda metà di marzo ci potrebbe essere un allentamento per quanto riguarda il green pass.

La discussione è ancora aperta. Molto probabilmente il super green pass illimitato (rilasciato con la sola vaccinazione o guarigione da Covid-19 dopo due dosi di vaccino) resterà in vigore ancora per diversi mesi, almeno fino all’estate. Come riporta il Sole 24 Ore, gli allentamenti potrebbero interessare invece il green pass base (rilasciato anche con l’opzione tampone) per quanto riguarda shopping, banche e poste. L’abolizione del certificato base per l’accesso ai negozi potrebbe avvenire entro il 31 marzo. Nel giorno della fine dello stato d’emergenza.

Dove è obbligatorio il green pass base

Il green pass base (che comprende anche l’opzione tampone) è obbligatorio per:

  • uffici pubblici;
  • parrucchieri ed estetisti;
  • posta;
  • banca;
  • uffici finanziari;
  • negozi (con l’eccezione delle attività essenziali come farmacie e supermercati).

Le sanzioni per chi è privo di certificato verde e per chi non controlla vanno dai 400 ai mille euro. A partire da fine marzo il green pass base potrebbe essere abolito per alcune di queste attività.

Argomenti

Iscriviti a Money.it