A che età si deve fare la carta d’identità?

In passato la carta d’identità non poteva essere rilasciata prima dei 15 anni, adesso invece non ci sono limiti di età e possono averla anche i neonati. Ecco le nuove regole.

A che età si deve fare la carta d'identità?

A che età si deve fare la carta d’identità per minori? Quando e a cosa serve? Rispetto al passato molte regole sono cambiate: non esiste più il limite minimo di 15 anni compiuti per il rilascio del documento, questo, invece, può essere emesso fin dalla nascita. Quindi anche i neonati possono avere la carta d’identità.

Infatti dal 2011 per viaggiare all’estero (sia in Europa che fuori) è necessario che ogni persona abbia un documento di viaggio individuale, a prescindere dall’età anagrafica, poiché non vale più l’iscrizione del minore nel passaporto dei genitori.

Per i minori che non devono viaggiare all’estero la carta d’identità non è obbligatoria ma è sempre consigliata poiché può tornare utile (talvolta indispendabile) per entrare nei musei, fare l’abbonamento ai mezzi pubblici, partecipare a gare e competizioni e molto altro.

Carta d’identità per minori: cos’è e a che età bisogna farla

Le regole sull’emissione della carta d’identità sono cambiate con il decreto legge 70/2011: prima di questo provvedimento la carta d’identità poteva essere emessa soltanto ai minori con 15 anni compiuti. Ora, invece, non ci sono più limiti di età e, se i genitori lo ritengono opportuno, possono farne richiesta anche subito dopo la nascita del figlio.

Ciò perché dal 26 giugno 2012 i minori sono autorizzati a viaggiare fuori dai confini italiani solo se muniti di un documento personale e le iscrizioni sui passaporti dei genitori/tutori hanno perso validità.

La carta d’identità per minori può essere chiesta da 0 a 17 anni presso gli Uffici del Comune di residenza. Anche i minori stranieri possono richiederla prima del compimento dei 18 anni, tuttavia in questo caso il documento non vale ai fini dell’espatrio.

I minori di 14 anni possono utilizzare la carta d’identità per andare all’estero soltanto se viaggiano insieme ad almeno uno dei genitori o di chi ne fa le veci, altrimenti è necessario che siano muniti dell’autorizzazione rilasciata dalla Questura oppure dalle Autorità consolari dove è indicato nome e cognome della persona con la quale il minore può oltrepassare i confini.

Se i genitori lo desiderano, possono chiedere che sulla carta d’identità del minore al di sotto dei 14 anni venga aggiunto il nome del genitore/tutore.

Cosa serve per fare la carta d’identità per minori

Per l’emissione del documento è necessario presentarsi all’Ufficio del Comune competente muniti di:

  • 3 fototessere recenti ed uguali (di fronte con occhi aperti e visibili, meglio se su sfondo neutro);
  • la presenza di almeno un genitore se il documento in questione non serve per l’espatrio;
  • la presenza di entrambi i genitori se il documento serve per uscire dai confini dell’Italia (serve infatti il consenso di entrambi);
  • eventuale precedente documento se il minore ne era in possesso (in caso di rinnovo per scadenza o deterioramento);
  • fotocopia fronte retro del documento di identità dei genitori;
  • presenza del minore se ha compiuto 12 anni: in tal caso egli dovrà firmare la carta d’identità.

Quanto dura la carta d’identità per minori: validità e scadenza

Normalmente le carte di identità valgono 10 anni, invece per quanto riguarda i minori la durata è inferiore.

La carta d’identità da 0 a 3 anni vale 3 anni invece il documento rilasciato tra i 3 e prima dei 18 anni vale 5 anni.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories