WhatsApp, aggiornamento e novità: arriva la gestione della memoria e lo sblocco con volto

Tante novità in arrivo per WhatsApp: lo Storage Usage, per gestire lo spazio di memoria occupato dall’app, e lo sblocco tramite riconoscimento facciale. Ecco cosa camba.

WhatsApp, aggiornamento e novità: arriva la gestione della memoria e lo sblocco con volto

Nuove funzioni e tante novità in arrivo per WhatsApp con l’ultimo aggiornamento: la versione 2.20.120.17 (beta) ci anticipa alcune delle funzionalità che arriveranno via su iOS e Android come lo sblocco attraverso il riconoscimento facciale e due nuove schermate.

In particolare abbiamo la schermata dedicata all’uso della memoria di WhatsApp sul nostro smartphone, la cosiddetta Storage Usage, che ci rivela con esattezza lo spazio di archiviazione occupato dall’app. A queste si aggiunge lo sblocco tramite riconoscimento facciale e piccole novità per WhatsApp Web (che si prepara a introdurre le videochiamate anche da PC). Ecco cosa vedremo nei prossimi aggiornamenti.

WhatsApp si aggiorna: spazio di memoria occupato

WABetainfo rivela l’arrivo nei prossimi aggiornamento dell’interfaccia Storage Usage che ci permette di vedere lo spazio d’archiviazione occupato da WhatsApp. Questa sezione viene inserita all’interno delle impostazioni e viene messa in alto proprio per conferirne rilevanza per gli utenti che vorranno consultarla.

Spesso infatti la memoria del nostro smartphone si intasa a causa di dati e media derivati da WhatsApp: lo Storage Usage ci fornirà, attraverso un’interfaccia rinnovata, la memoria occupata da tutti quei contenuti multimediali scaricati attraverso WhatsApp. Tra le novità abbiamo:

  • una barra dedicata a quanto spazio occupano i media scaricati via WhatsApp all’interno del telefono;
  • panoramica sui file condivisi (da poter eliminare quando necessario);
  • chat raccolte in lista, da poter ricercare facilmente.

Aggiornamento WhatsApp: sblocco tramite volto

Analogamente allo sblocco tramite impronta digitale, sarà possibile sbloccare la chat anche tramite il riconoscimento del volto.

La funzione sarà ovviamente disponibile per tutti quei dispositivi dotati delle tecnologia richiesta e resterà attivabile, a piacimento, attraverso le impostazioni (lasciando scegliere agli utenti se preferire lo sblocco tramite il lettore biometrico di impronte digitali o attraverso riconoscimento facciale).

Si aggiunge poi una piccola novità per le videochiamate e chiamate, ovvero la possibilità di aggiungersi a una di esse anche dopo il suo avvio in una chat di gruppo. Se la videochiamata o chiamata sarà ancora in corso ciascun utente invitato avrà la facoltà di potervi partecipare in qualsiasi momento,

Argomenti:

Whatsapp Chat

Iscriviti alla newsletter

Money Stories