Viaggiare con cane o gatto in auto: le regole da rispettare

Viaggiare in auto con il cane o il gatto è possibile, ma occorre rispettare delle regole a tutela sia dei passeggeri che dello stesso animale. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Viaggiare con cane o gatto in auto: le regole da rispettare

Come viaggiare in auto con il proprio cane o gatto in sicurezza? Per farlo serve attenersi a precise regole del Codice della strada, che assicurano la sicurezza del guidatore, dei passeggeri e dell’animale domestico.

Chi non rispetta le regole previste rischia pensati sanzioni amministrative, nonché la decurtazione di un punto dalla patente di guida.

In questo articolo vederemo quali sono le regole da rispettare per viaggiare in sicurezza con cani e gatti, le sanzioni previsti e i consigli sa seguire per un viaggio tranquillo, lungo o breve che sia.

Viaggiare con cane o gatto in auto: le regole da rispettare

Fare de viaggi con gli animali, si sa, può rivelarsi difficile e, talvolta, pericoloso, per il conducente, per gli altri automobilisti e per l’animale stesso. Per questa ragione ci sono precise regole da rispettare, sia che si tratti di tragitti brevi che di lunghi viaggi.

La disciplina sul trasporto di animali in auto è contenuta nell’articolo 169 del Codice della strada, che recita:

“è vietato il trasporto di animali in numero superiore ad uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. Viene consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore ad uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio della Direzione generale della M.C.T.C.”

Queste misure servono ad evitare che il cane o il gatto girino liberamente nel veicolo, intralciano la guida e provocando incidenti. E ricordatevi, una recente sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito che lasciare il cane in auto al caldo, è reato; ecco cosa si rischia.

Se stai leggendo questo articolo potrebbe interessanti anche: Vacanze cani e gatti: i documenti necessari per partire con i propri animali domestici

Trasporto cani e gatti in auto, le sanzioni previste

Il guidatore che non rispetta le regole previste per il trasporto in auto degli animali rischia sia una multa che la decurtazione di un punto dalla patente di guida.

In particolare, si tratta della violazione dell’articolo 169 del Codice della strada che prevede come sanzione una multa che oscilla tra i 78 euro e i 311 euro.

Trasportare animali in macchina: cosa serve

Per trasportare in modo sicuro e a norma di legge il proprio animale domestico, in specie il cane, occorre utilizzare uno di questi tre modi: il trasportino/gabbietta (modo più semplice ed economico), la cintura di sicurezza per cani, ovvero una particolare imbracatura che si collega alla cintura di sicurezza (metodo preferito dal Codice della strada), o la rete divisoria che divide lo spazio del cane e quello del guidatore.

Come si trasportano due o più cani?

Il Codice della strada ammette anche il trasporto di più animali domestici, a condizione che il guidatore:

  • sistemi gli animali nelle apposite gabbie/trasportini;
  • metta gli animali sui sedili posteriori dell’auto con apposita rete divisoria.

Infatti, se gli animali sono più di uno, chiaramente aumenta il rischia di interferenza con il conducente, quindi occorre munirsi di più di una misura di sicurezza di quelle previste, il trasportino, la rete divisoria e la cintura di sicurezza.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Animali

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.