USDX: in calo l’indice del dollaro, in attesa del dati su vendita al dettaglio e disoccupazione

Flavia Provenzani

12 Febbraio 2015 - 11:40

condividi

Scende l’indice del dollaro: i trader sono in attesa della pubblicazione dei dati sull’indice delle vendite al dettaglio e la richiesta dei sussidi di disoccupazione. Dollaro debole contro le valute principali

USDX: in calo l'indice del dollaro, in attesa del dati su vendita al dettaglio e disoccupazione

Il dollaro USA scende contro le altre principali valute, anche se la domanda per il biglietto verde, rifugio sicuro, rimane sostenuta nonostante le preoccupazioni sulla crisi del debito della Grecia.

Il mercato rimane in attesa della pubblicazione dei dati USA: l’indice delle vendite al dettaglio e la richiesta dei sussidi di disoccupazione.

EUR/USD si mantiene a 1,1338, dopo che al riunione tra Grecia e Unione Europea si è conclusa senza un accordo mercoledì, anche se entrambe le parti hanno dichiarato che c’è ancora speranza per un accordo. La prossima riunione è prevista per lunedì.
I creditori della Grecia nell’UE insistono nel volere che il Paese si attenga ai termini dell’accordo di salvataggio originali.

La sterlina cresce contro il dollaro, con GBP/USD in aumento dello 0,15% a 1,5256, mentre la coppia USD/CHF aumenta dello 0,15% a 0,9302.
USD/JPY scende invece dello 0,67%, a 119.62.

Il dollaro australiano e il dollaro neozelandese raggiungono risultati diversi: la coppia AUD/USD in calo dello 0,41% a 0,7685 e NZD/USD stabile a 0,7365.

L’Aussie è sotto pressione dopo che l’Australian Bureau of Statistics ha dichiarato che il numero di occupati è sceso di 12.200 nel mese di gennaio, contro le aspettative di un calo di 5.000. Il dato sull’occupazione di dicembre è stato rivisto in un aumento di 42.400, da un guadagno precedentemente stimato a 37.400.

Il report sul lavoro in Australia ha anche mostrato che il tasso di disoccupazione è salito a 6,4% il mese scorso, da 6.1% nel mese di dicembre, contro le aspettative di un rialzo al 6,2%.
Il Melbourne Institute ha detto le aspettative di inflazione per i prossimi 12 mesi sono salite al 4,0% nel mese di gennaio, dal 3,2% del mese precedente.
Nel frattempo, il dollaro canadese riguadagna un po’ di terreno, con USD/CAD in calo dello 0,61% a 1,2554.

L’USDX, l’indice sul dollaro, diminuisce dello 0,34% a 94.84.

Alle ore 14.30 è in programma la pubblicazione dell’indice delle vendite al dettaglio e della richiesta dei sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.