Twitter: tanti like per il bond del social media, rendimento sotto al 4%

Mario D’Angelo

07/12/2019

07/12/2019 - 16:50

condividi

La prima emissione di bond di Twitter è stata un successo

Twitter: tanti like per il bond del social media, rendimento sotto al 4%

Il social media Twitter Inc. ha collezionato tanti ’like’ con le sue prime obbligazioni. La compagnia del social network ha emesso junk bond per 700 milioni di dollari negli ultimi tre giorni.

Successo per prima emissione di bond Twitter

I bond non garantiti a otto anni, la cui scadenza sarà nel 2027, sono piaciuti così tanti agli investitori che l’emissione è aumentata di altri 100 milioni, rispetto ai 600 milioni inizialmente previsti.

Così è stato possibile abbassare il rendimento rispetto alla guidance del 4,5%. Alla fine il rendimento si è attestato ben sotto i quattro punti percentuali, ovvero al 3,875%. Per una società che non ha mai emesso obbligazioni high-yield sul mercato USA, secondo una fonte di Market Watch, il rendimento è da record. Il risultato ha permesso al titolo Twitter di guadagnare uno 0,50% negli scambi di mercato.

Leggi anche: Twitter, titolo crolla dopo trimestrale da dimenticare

S&P: rating BB+ per i bond Twitter

S&P Ratings ha stabilito un BB+ per le obbligazioni Twitter, vicinissime dunque alle non speculative BBB e meno vulnerabili di molte altre.

La forte domanda ha mostrato quanta volontà abbiano gli investitori di mettere le mani su rendimenti più alti, soprattutto su quelli di livello BB che portano meno rischi rispetto a junk bond di rating più basso.

Compagnie tecnologiche con grandi disponibilità liquide come Twitter, inoltre, sono ormai una rarità in un mercato abituato a società indebitate come Netflix. La compagnia ha attratto investitori non soltanto dagli Stati Uniti, ma anche dall’Europa e dall’Asia.

I titoli senior unsecured, riservati anche a investitori retail, saranno negoziabili con somme minime da 2.000 dollari e multipli aggiuntivi di $1.000. La cedola annuale a tasso fisso del 3,875% è pagabile ogni sei mesi (il 15 Dicembre e il 15 Giugno). La data del rimborso è invece fissata al 15 Dicembre 2027 senza call redemption.

I proventi della vendita dei bond saranno utilizzati per “scopi aziendali generali, come spese in conto capitale, investimenti, rimborso del debito capitale circolante e potenziali acquisizioni”.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Bond

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.