Trading illegale a Wall Street grazie a WhatsApp e Facebook: l’allarme dell’FBI

L’insider trading, pratica illegale sui mercati, si sta espandendo grazie ad app come WhatsApp e social network come Facebook: l’allarme dell’FBI.

Trading illegale a Wall Street grazie a WhatsApp e Facebook: l'allarme dell'FBI

I trader di Wall Street usano app criptate per nascondere comunicazioni illecite dai sistemi di regolamentazione e dalle autorità.

È l’FBI a tornare sull’argomento - «un problema crescente nel suo complesso», lo definisce l’agente speciale specializzato in crimini finanziari negli uffici di Manhattan.
«Esce una nuova tecnologia e si sai che verrà utilizzata e potrebbe essere utilizzata in modi che coinvolgono frodi, riciclaggio di denaro e insider trading ».

L’allarme per cui le applicazioni come WhatsApp, Telegram o Signal - che consentono comunicazioni end-to-end sicure - vengono utilizzate dai trader all’interno delle grandi banche è arrivato nella serata di mercoledì e mette in luce un caso di insider trading che finora è passato in gran parte inosservato.

Un ex dipendente informatico IT della Bank of America si è dichiarato colpevole della creazione di un ampio schema di insider trading che ha generato oltre 5 milioni di dollari in profitto, in base alle accuse civili e penali presentate dalla SEC (la Consob americana) e dalla procura di Manhattan.

Daniel Rivas, ex dipendente della banca, ha utilizzato un’applicazione di messaggistica telefonica per mandare messaggi criptati che si auto-distruggono a tre amici riguardo a delle acquisizioni aziendali riservate, secondo la denuncia della SEC.

L’allarme dell’FBI

Gli agenti dell’FBI raccontano come questi trader-criminali si siano ormai adattati al mondo di oggi: hanno abbandonato le comunicazioni nelle chat room di gruppo della piattaforma Bloomberg per le pagine dei social network come Facebook, che non rientrano nelle piattaforme tradizionali di comunicazione aziendale, o per piattaforme popolari come Instagram.

I dispositivi criptati e le applicazioni telefoniche sono un ostacolo per gli agenti che seguono i criminali che operano nel buio per eludere i controlli - un tema delicato, che coinvolge la libertà civile e la privacy e che pone delle grandi sfide alle aziende tecnologiche.

L’uso della tecnologia per operazioni criminali sui mercati non è nuovo.

Nel caso di insider trading che ha coinvolto lo scommettitore sportivo Billy Walters e Tom Davis, l’ex presidente di Dean Foods, sono stati utilizzati telefoni pre-pagati. I messaggi di testo criptati sono stati utilizzati in un’operazione di acquisto di azioni nel 2016.

A marzo l’autorità finanziaria del Regno Unito ha multato un trader della Jefferies per 37.198 sterline per aver condiviso informazioni riservate su WhatsApp - il primo caso noto a coinvolgere la famosa app di messaggistica istantanea.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Insider trading

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.