Tra i bancari brilla Ifis: conti e piano industriale convincono

Violetta Silvestri

10 Febbraio 2022 - 13:14

condividi

Azioni Banca Ifis spiccano a Milano oggi: la presentazione dei conti d’esercizio 2021 oltre i target e del piano industriale al 2024 hanno spinto il titolo. I dettagli.

Tra i bancari brilla Ifis: conti e piano industriale convincono

Azioni Banca Ifis in evidenza a Piazza Affari: il titolo spicca, guadagnando oltre il 7% alle ore 12.30 circa.

In questi giorni di trimestrali dominati proprio dalle società bancarie, l’istituto di credito dell’ad Geertman ha conquistato la scena a Milano, con un utile netto in crescita del 46,2% a 100,6 milioni di euro e un piano industriale focalizzato sulla digitalizzazione.

Di seguito i dettagli sui dati economici pubblicati e sui target al 2024, mentre le azioni Banca Ifis scambiano a 20,44 euro con un balzo del 6,46%.

Azioni Banca Ifis in rally: i conti premiano la società

Nelle negoziazioni di oggi, 10 febbraio, Banca Ifis è protagonista. L’istituto di credito ha innanzitutto presentato i numeri dell’esercizio 2021, mostrando un’ottima performance.

Questi i più importanti dati preliminari di esercizio dell’anno 2021:

  • margine di intermediazione: +28,8% a 602,5 milioni di euro (467,8 milioni di euro al 31.12.2020);
  • utile netto di pertinenza della Capogruppo: 100,6 milioni di euro, +46,2% rispetto ai 68,8 milioni di euro del 2020;
  • CET1:15,44% “è tra i migliori del mercato e dà stabilità alla distribuzione di dividendi;”

Nella nota, la Banca Ifis ha rimarcato che “nel 2021 raggiunto il record storico in termini di ricavi (602,5 milioni di euro), di recuperi di cassa dei portafogli Npl acquistati (345 milioni di euro) e di acquisti di portafogli Npl (3,7 miliardi di euro).”

L’istituto di credito ha annunciato la proposta della distribuzione di un dividendo di 0,95 euro per azione, pari al doppio della cedola dell’esercizio 2020, con pagamento a maggio 2022.

Le azioni Banca Ifis continuano la corsa oltre il 6% alle ore 13.00.

Soddisfazione sui conti è stata espressa dall’ad Frederik Geertman:

“Nel 2021 abbiamo saputo cogliere le opportunità offerte dalla ripresa economica creando le basi per il piano Industriale 2022-24. L’utile di pertinenza della Capogruppo si è attestato a 100,6 milioni di euro, in crescita del 46,2%, ed è superiore alla guidance che avevamo già rivisto al rialzo a novembre e stimato tra i 90 e i 100 milioni di euro. Il risultato che, calcolato al netto della PPA, è pari a 85 milioni di euro risulta in crescita del 10% rispetto al 2019 ed è stato sostenuto dalle ottime performance di tutte le business unit della Banca

Confermato, infine, l’impegno sulla sostenibilità, ricordando che Banca Ifis, come challenger bank italiana, ha aderito per prima alla Net-Zero Banking Alliance.

I 4 pilastri del piano industriale al 2024

Le azioni Banca Ifis sorridono anche al piano industriale al 2024 presentato dalla società.

Come indicato nel comunicato, sono 4 i pilastri sui quali si poggia la strategia dei prossimi anni: digitalizzazione, partnership strategiche, efficienza e sostenibilità.

Nello specifico, si attendono:

  • investimenti pari a 76 milioni di euro nella tecnologia digitale;
  • lancio del modello Bank-as-a-platform per ottenere partnership strategiche da sfruttare nella distribuzione di prodotti di credito sia nell’acquisto e nella gestione degli Npl;
  • efficienza e rigorosità nei conti;
  • promozione di un Social Impact Lab “per promuovere progetti ad alto impatto sociale per la cultura, la salute e il territorio a favore di tutti gli stakeholder della Banca”;
  • nuove assunzioni, almeno 200, con giovani

A livello di risultati numerici, il piano Banca Ifis stima nel 2024 un utile netto di 164 milioni di euro e un ROE del 9%; nel triennio 2022-2024 l’un utile netto cumulato è visto superare 400 milioni di euro. I ricavi sono attesi più forti, da 603 milioni di euro del 2021 a 689 milioni di euro nel 2024.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO