Tesla ha aperto la sua prima Gigafactory in Cina lo scorso anno nei pressi di Shanghai. La fabbrica è stata costruita in tempi record e produce già per il mercato cinese auto quali Model 3 e Model Y. Nei giorni scorsi in Cina la casa americana è stata al centro delle attenzioni a causa di alcune pesanti accuse.

In Cina dicono che Tesla avrebbe abbassato volutamente la qualità della produzione delle sue auto

Infatti un importante media cinese ha accusato Tesla di sacrificare la qualità costruttiva delle sue auto per un volume di produzione elevato al fine di soddisfare la domanda. Questo rapporto, secondo Teslarati, includeva interviste con fornitori che affermavano che Tesla accettava ugualmente parti difettose per amore di aumentare i suoi volumi.

Un fornitore di Tesla avrebbe ammesso apertamente che la sua azienda "semplicemente non può produrre abbastanza parti che soddisfino gli standard di qualità.

Il rapporto proveniente dalla Cina affermava inoltre che la Gigafactory di Shanghai starebbe operando come un «laboratorio di sfruttamento» dove i lavoratori devono lavorare per molte ore in condizioni di lavoro difficili.

Viste le polemiche suscitate da questo rapporto, il vicepresidente cinese di Tesla, Grace Tao, ha risposto a queste accuse, anche se la sua risposta probabilmente non soddisferà tutti.

La casa americana respinge le accuse e si dice pronta a fare causa

Tao ha bollato come falsità le accuse che in questo rapporto vengono fatte a Tesla. Non ci sarebbe dunque nessun abbassamento della qualità nella produzione delle auto di Tesla. Inoltre non avverrebbe alcun sfruttamento del personale nello stabilimento di Shanghai.

Sebbene Tesla non abbia fornito prove concrete per contraddire le affermazioni del rapporto, è possibile che farà causa alla pubblicazione per le gravi accuse che non sarebbero state provate. Secondo Tesla le accuse non solo non hanno alcun fondamento ma non avrebbero proprio senso.

Si parla del più importante mercato auto del mondo e dunque un abbassamento della qualità nella produzione delle auto con l’utilizzo di parti difettose sarebbe un qualcosa di molto dannoso per la reputazione della casa americana che quindi finirebbe per farsi un grosso danno di immagine se fosse realmente questa la situazione, cosa che ovviamente da Tesla escludono nella maniera più assoluta.