Continua ad essere rinviato il debutto sul mercato del nuovo camion elettrico Tesla Semi. Le ultime dichiarazioni di Elon Musk dicevano che il veicolo sarebbe stato presentato entro la fine del 2021. A quanto pare però nemmeno quest’anno il modello sarà svelato. Infatti nelle scorse ore l’amministratore delegato di Tesla attraverso un posto di Twitter ha lasciato intendere che Tesla Semi sarà svelato il prossimo anno.

Tesla Semi: il debutto è stato rinviato ancora

Il camion elettrico di Tesla è stato mostrato per la prima volta nel 2017. All’epoca si diceva che la sua commercializzazione sarebbe avvenuta a partire dal 2019, ma le cose non sono andate così e infatti del camion si sono perse le tracce. Più volte il veicolo è stato avvistato in strada in versione prototipo ma l’inizio della sua produzione non è mai stata confermata.

Adesso Elon Musk ha fatto capire che nemmeno il 2021 sarà l’anno giusto per il lancio di Tesla Semi. Il numero uno di Tesla ha dato la colpa alla carenza di celle delle batterie dicendo che il 2022 a questo punto diventa l’anno più probabile per il debutto di Tesla Semi.

Uno dei motivi chiave per cui Tesla Semi sta impiegando più tempo per diventare una realtà di quanto originariamente previsto è il fatto che esso dovrebbe utilizzare le nuove celle della batteria 4680 del marchio.

Tesla ha presentato queste celle lo scorso anno e attualmente le produce solo in un impianto pilota nella sua fabbrica di Fremont. Anche se presto inizierà a incrementare la produzione e a creare diversi gigawattora della batteria 4680 nel prossimo futuro, dovrà allocare alcune di queste celle ad altri modelli, incluso il Model Y che sarà prodotto presso la sua Gigafactory a Berlino in Germania.

Inizialmente, si diceva che Tesla Semi offrisse circa 800 km con una singola carica, ma l’anno scorso Musk ha dichiarato che la sua autonomia sarebbe stata effettivamente di 965 km. Vedremo se questi numeri saranno confermati al momento della presentazione della versione ufficiale di questo veicolo che a questo punto si spera possa avvenire realmente nel corso del prossimo anno.