Secondo l’amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, il primo camion elettrico della compagnia, Tesla Semi è pronto per la produzione in serie. Il veicolo è stato presentato nel novembre del 2017 ma da allora il suo debutto è stato posticipato già un paio di volte. Questo nonostante numerose aziende abbiamo già pagato l’anticipo per assicurarsi il nuovo veicolo commerciale le cui caratteristiche annunciate dallo stesso Musk in sede di presentazione sono a dir poco sorprendenti.

Elon Musk annuncia che la produzione in serie di Tesla Semi è vicina

Secondo un’e-mail trapelata in cui l’amministratore delegato della casa automobilistica parlava ai suoi dipendenti, che Reuters ha ottenuto e ha pubblicato nelle scorse ore, Elon Musk ha affermato che è giunto il momento di portare Tesla Semi alla «produzione in serie». Non ha stabilito un periodo di tempo specifico, tuttavia. Questo significa che al momento non sappiamo con precisione quando vedremo il camion commerciale elettrico effettivamente iniziare ad uscire da una catena di montaggio. Inoltre, non è chiaro dove Tesla produrrà il suo futuro camion elettrico.

Al momento sappiamo solo che la batteria sarà un prodotto della Gigafactory di Tesla con sede in Nevada. La produzione di altri componenti del camion avverrà in altri stabilimenti che però devono ancora essere precisati. Originariamente Tesla Semi sarebbe dovuto arrivare sul mercato nel 2019. Nei mesi scorsi però Elon Musk ha confermato che il suo arrivo era slittato al 2021.

Queste ultime dichiarazioni dell’amministratore delegato di Tesla fanno pensare ad un’accelerazione dei tempi di arrivo del veicolo, sulla falsariga di quanto avvenuto con il crossover Tesla Model Y la cui produzione in serie è iniziata prima del previsto. Vedremo dunque se nei prossimi mesi trapeleranno nuove informazioni più precise sui tempi di produzione e di arrivo sul mercato del camion elettrico.