Con la presentazione di Tesla Cybertruck, Elon Musk ha sorpreso il mondo. Il veicolo infatti presenta un aspetto a dir poco futuristico che ha fatto storcere il naso a più di un critico. Nonostante ciò, il modello ha già ricevuto oltre mezzo milione di prenotazioni e dunque ancora una volta Elon Musk sembra aver fatto centro.

Il numero uno di Tesla nelle scorse ore ha confermato quali saranno i primi cambiamenti progettuali che la futura variante di produzione della Tesla Cybertruck subirà. Il nuovo pick-up elettrico Tesla sarà leggermente più corto, ma avrà anche alcune importanti modifiche al design, nonostante il fatto che la sua immagine generale non verrà praticamente modificata.

Ecco le principali modifiche che riceverà la versione di produzione di Tesla Cybertruck

Secondo Elon Musk, la lunghezza totale del pick-up sarà ridotta di circa il 3%. Questo perché il prototipo del pick-up originariamente mostrato ha ricevuto troppe critiche per le sue dimensioni, che non sembrano adattarsi nemmeno alle maxi misure dei garage americani.

Ovviamente, come anche il resto dei pick-up a grandezza naturale che possiamo trovare nel mercato nordamericano, questo rende il nuovo Tesla Cybertruck un modello troppo grande per il pubblico europeo o orientale. Pertanto, questa riduzione delle dimensioni sarà ben accolta praticamente in tutti i mercati di esportazione.

Altra modifica dovrebbe riguardare la linea di cintura che non sarà inclinata come quella del prototipo e diventerà quasi orizzontale, il che modifica la linea inferiore dei finestrini e il design laterale del modello.

Qualche modifica infine è attesa anche per quanto riguarda fronte e retro del veicolo che difficilmente altrimenti supererebbero le rigide norme di omologazione europee, che richiedono un frontale flessibile per proteggere i pedoni in caso di incidente.

Infine Elon Musk ha rivelato che Tesla Cybertruck sarà venduto in un unico colore: il grigio visto con il prototipo. La sua produzione sarà avviata a fine 2021 e il suo sbarco sul mercato non avverrà prima del 2022.