Telegram rimosso dall’App Store? Ecco perché Apple potrebbe togliere l’app

Matteo Novelli

19 Gennaio 2021 - 11:43

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Telegram potrebbe essere rimossa da App Store: una causa aperta da Coalition for a Safer Web mette al bando l’applicazione di messagistica. Ma Apple sarebbe davvero costretta a eliminarla?

Telegram rimosso dall'App Store? Ecco perché Apple potrebbe togliere l'app

Telegram rimosso dall’App Store? È una possibilità che spaventa gli utenti e che potrebbe presto verificarsi, con Apple costretta a eliminare da App Store il download della chat di messaggistica istantanea alternativa a WhatsApp.

A riportare questo funesto scenario per Telegram è il Washington Post: dietro non ci sarebbe una scelta diretta di Apple ma Coalition for a Safer Web, organizzazione americana no-profit che avrebbe richiesto la rimozione dell’app dall’App Store. Ma perché e quali sono i motivi reali dietro questa scelta?

La causa, aperta nella giornata di ieri 18 gennaio 2021, vede al centro la posizione passiva di Telegram nei confronti dei messaggi estremisti e gli incitamenti alla violenza all’interno dell’app.

Telegram: l’app potrebbe essere rimossa dall’App Store?

Al centro ci sono ancora i fatti di Capitol Hill: gli attivisti pro Trump si sarebbero organizzati anche su Telegram oltre a essersi radunati in massa sull’app russa dopo la chiusura del social network Parler.

La causa aperta da Coalition for a Safer Web critica la condivisione libera di questo tipo di argomenti all’interno l’app, andando contro i termini e condizioni applicati da Cupetino all’interno dell’App Store, chiedendone la rimozione immediata. Ovviamente la richiesta è stata estesa anche a Google per il suo Play Store.

Certo, su Android resterebbe aperta la possibilità di scaricare Telegram attraverso store esterni a Google e attraverso i vari trucchi tramite apk mentre su Apple si avrebbero non poche difficoltà.

Telegram ha conosciuto un boom di download senza precedenti, derivato anche dagli aggiornamenti sulla privacy e trattamento dei dati di WhatsApp, toccando per la prima volta quota 500 milioni di utenti e aggiungendone oltre 25 milioni in meno di 48 ore.

Numeri straordinari che hanno portato Telegram tra le app più scaricate di sempre negli USA: un dato che mette in guardia le associazione a difesa di un web più sicuro e pulito. Per il momento la causa non sembra però preoccupare i giganti del mondo mobile come Apple e Google: l’ipotesi che un’app come Telegram scompaia dagli store come accaduto con Parler è decisamente remota.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories