Accordo TIM-DAZN, AGCOM apre istruttoria

Redazione

9 Luglio 2021 - 16:18

condividi

AGCOM apre un’istruttoria sull’accordo TIM-DAZN. Da TIM fiducia nel giudizio: “Accordo che svilupperà digitalizzazione e concorrenza”.

Accordo TIM-DAZN, AGCOM apre istruttoria

L’AGCOM apre, a seguito delle diverse segnalazioni ricevute, un’istruttoria sull’accordo tra TIM e DAZN per la trasmissione della Serie A di calcio, allo scopo di verificare (e chiudere) eventuali dubbi sull’accordo stesso. In virtù di tale accordo, TIMVISION ospiterà sulla sua piattaforma la trasmissione delle partite di Serie A per le prossime tre stagioni, di cui DAZN ha acquisito i diritti.

L’accordo è stato, chiaramente, messo in discussione dai competitor dell’una e dell’altra parte, portando così all’istruttoria da parte dell’ente. Da TIM, emerge un atteggiamento fiducioso, ribadendo come “a seguito del contradditorio con l’Autorità verranno chiariti tutti gli aspetti oggetto del procedimento, certi che l’accordo con DAZN ha come obiettivo quello di sviluppare la concorrenza nel mercato della pay-tv, la visione dei contenuti in streaming e accelerare il processo di digitalizzazione del Paese a beneficio di tutti clienti e degli operatori di telecomunicazioni”.

TIM: “Accordo per digitalizzazione e concorrenza, senza vincoli di servizio come valutato da AGCOM stessa”

TIM ha inoltre ricordato, nel comunicato rilasciato a commento dell’apertura dell’istruttoria, come le sue offerte commerciali “non prevedono alcun obbligo di sottoscrizione di servizi di connettività per accedere ai contenuti pay-tv, come riconosciuto anche da AGCOM. I clienti degli altri operatori possono infatti accedere liberamente alle offerte per i contenuti di DAZN, anche attraverso il set top box di TimVision”.

Un accordo, quello tra TIM e DAZN, dunque volto a favorire una accelerata nella digitalizzazione del Paese e degli investimenti in infrastrutture adeguate, senza che questo possa in alcun modo limitare la libertà commerciale nell’offerta di servizi di pay-tv.

A tal proposito, TIM ricorda infatti che “questo aspetto è stato già chiarito dall’attrattività delle offerte già presenti sul mercato rispetto a quelle degli scorsi anni”, ricordando inoltre come sia DAZN che “si è aggiudicato i diritti per le partite del Campionato di calcio di Serie A nel triennio 2021-2024 a seguito della gara indetta dalla Lega Serie A” e che invece le proprie offerte commerciali sono usufruibili da tutti gli utenti senza obbligo di un contratto di rete con la stessa TIM.

Oltre all’accordo che porterà i contenuti di DAZN su TIMVISION, va detto che TIM era già “partner tecnologico” di DAZN e che, soprattutto, sta investendo in maniera importante sulle infrastrutture di rete del Paese, per velocizzare il passaggio a reti e connessioni sempre più veloci ed in grado di supportare adeguatamente lo streaming e, più in generale, la trasmissione di grandi quantità di dati sul web. Investimenti richiesti da AGCOM stessa che TIM, come sottolineato in diverse note, ha già implementato, con AGCOM che ha invitato tutti gli operatori a collaborare per sostenere l’implementazione delle nuove tecnologie, investendo come già fatto da TIM stessa.

TIM, trapela fiducia sul chiarimento AGCOM

Dagli uffici dell’azienda di Corso d’Italia, trapela fiducia che il provvedimento AGCOM possa “chiarire tutti gli aspetti”, ribadendo come tale accordo abbia come obiettivo quello di sviluppare concorrenza e digitalizzazione.

Argomenti

# TIM

Iscriviti a Money.it