Supermercati e centri commerciali aperti o chiusi per la Befana del 6 gennaio 2022?

Giorgia Bonamoneta

5 Gennaio 2022 - 19:25

condividi

Per la corsa ai dolciumi o ai saldi nei negozi, i supermercati e i centri commerciali resteranno in gran parte aperti. Scopriamo quali sono i negozi aperti il 6 gennaio e quale orario seguiranno.

Supermercati e centri commerciali aperti o chiusi per la Befana del 6 gennaio 2022?

Tra le ultime corse nelle corsie dei supermercati in cerca di dolciumi per la calza della Befana e i primi giorni di saldi nei negozi dei centri commerciali, difficile che qualcuno di questi rimanga chiuso. A differenza dello scorso anno, con i soli supermercati aperti perché vendevano “beni di prima necessità”, quest’anno sembra infatti che tutti, tra supermercati e centri commerciali, rimarranno aperti.

C’è comunque la possibilità di qualche chiusura, soprattutto per le catene dei supermercati dove la scelta dipenderà dal gestore del franchising, come nel caso della Conad. Cerchiamo di capire quali negozi, quali supermercati e quali centri commerciali resteranno aperti e quali hanno scelto di chiudere, ma soprattutto, se aperti, quali saranno gli orari garantiti al pubblico.

Supermercati aperti il 6 gennaio 2022: quali e orario

I supermercati non chiudono quasi mai, neanche in tempi di pandemia o nel periodo delle festività. Anche quest’anno quindi i supermercati resteranno aperti, in alcuni casi però potrebbero esserci orari differenti, per esempio con una chiusura anticipata.

La catena INS, presenti principalmente nel Lazio o in città come Torino e Milano, resterà aperto dalle 9 alle 13. Sono in pochi casi, come per i negozi all’interno dei centri commerciali, è prevista un’apertura anche pomeridiana (15.30-19.30). I Carrefour garantiranno il normale orario lavorativo, diverso invece il caso di quei negozi che rimangono aperti 24 ore su 24. In questo caso l’orario va verificato attività per attività, poiché è una decisione del singolo gestore.

Anche la catena di supermercati Conad ha lasciato ai gestori locali la scelta su apertura e chiusura e sull’orario. Per questo si invita a ricercare in rete l’informazione. Mentre a garantire sicuramente l’apertura il 6 gennaio 2022, con un orario continuato 8-21 è la catena tedesca LIDL. Anche la Pam rimarrà aperta, dalle ore 9 alle 21.

Vediamo quali sono i supermercati aperti all’Epifania con una rapida carrellata di riassunto:

  • INS, aperti dalle 9 alle 13
  • Conad, apertura e chiusura decisi dal singolo gestore (si vedono controllare gli orari sul sito).
  • LIDL, aperti dalle 8 alle ore 21
  • Pam, aperti dalle 9 alle ore 21
  • Carrefour, aperti ma non è garantita l’apertura 24 ore su 24
  • Eurospin, orari da controllare sul sito ufficiale
  • Panorama, aperti e con eventi in diversi locali sparsi per l’Italia

I centri commerciali resteranno aperti il 6 gennaio 2022

Gran parte dei centri commerciali in Italia resterà aperto, questo per favorire i primi acquisti con i saldi. A differenza dello scorso anno, quando per affrontare la nuova ondata di contagi si è scelto di lasciare chiusi i luoghi a rischio assembramenti, il 6 gennaio 2022 rimarranno aperti.

Una scelta ponderata, anche di fronte all’aumento dei contagi, grazie ai risultati della campagna di vaccinazione. È bene ricordare che in molti centri commerciali è stato installato un contatore di persone, come nei supermercati, per bloccare l’ingresso ai visitatori una volta raggiunta la capienza massima.

Le norme di un comportamento responsabile sono sempre le stesse: indossare correttamente la mascherina, meglio ancora e se possibile quelle di tipo Ffp2 (acquistabili a un prezzo calmierato), evitare gli assembramenti e rispettare le distanze di sicurezza segnalate.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Saldi

Iscriviti a Money.it