Studi legali: i migliori del 2019 e i settori più produttivi

Studi legali: la statistica dei migliori studi e dei settori più produttivi nel 2019. L’elenco completo.

Studi legali: i migliori del 2019 e i settori più produttivi

Studi legali migliori dell’anno 2019: i settori di punta si confermano il Diritto societario, bancario, del tech, della moda e della tutela del marchio.

Lo studio è stato effettuato dal Sole 24 Ore, in collaborazione con Statistica (società tedesca specializzata in analisi di mercato), sulla base delle segnalazioni di clienti, concorrenti e giuristi d’impresa.

Nonostante le diverse realtà in crescita, resta il fatto che gli studi legali associati non hanno ancora pieno riconoscimento giuridico e quindi non possono beneficiare di ammortizzatori sociali e finanziamenti agevolati.

Studi legali migliori del 2019: le statistiche

Sono 531 gli studi legali italiani, da Nord a Sud, con maggiori segnalazioni positive e livello di produttività. Lo ha rivelato uno studio condotto dal Sole 24 Ore, in collaborazione con Statistica (società tedesca specializzata nelle analisi di mercato), volto ad individuare gli studi legali più produttivi nonché i settori più competitivi sul mercato. Si tratta di un’analisi accurata, che evidenzia e suggerisce in quali settori legali investire per il futuro.

Nonostante l’elevato numero di grandi studi legali associati, non esiste ancora nessun incentivo per le realtà che sperimentano modelli di business innovativi ed evoluti. Anzi, molto spesso, gli studi legali associati subiscono i danni di una fiscalità troppo incisiva: infatti la flat tax al 15% o al 20% per compensi fino a 100 mila euro concessa unicamente a chi ha partita Iva, scoraggia le aggregazioni di professionisti.

Difatti gli studi legali associati non hanno ancora pieno riconoscimento giuridico e quindi non possono beneficiare di ammortizzatori sociali e finanziamenti agevolati.

Il risultato della ricerca è visibile qui: Elenco studi legali migliori del 2019.

Studi legali migliori 2018-2019: i settori di punta

La statistica del Sole 24 Ore conferma che il settore più produttivo è ancora il Diritto societario (di cui si occupano ben 40 studi legali contenuti nell’elenco), seguito dal Diritto bancario e dal Diritto del lavoro.

Dunque, le materie su cui puntare per essere competitivi sul mercato sono le seguenti:

  • cessioni e acquisizioni di partecipazioni societarie;
  • fusioni, trasformazioni e scissioni;
  • compravendite ed affitti di aziende e di rami di azienda;
  • operazioni di private-equity;
  • leveraged buy-out;
  • joint venture;
  • riorganizzazioni e ristrutturazioni aziendali.

In ascesa anche il settore farmaceutico, del tech, della moda e delle controversie in materia di tutela del marchio ed anche il Tmt.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Avvocati

Argomenti:

Avvocati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.