Studenti fuori sede: dove si spende di più per l’affitto

Giorgia Bonamoneta

23 Agosto 2021 - 19:28

condividi

Per gli studenti fuori sede il costo dell’affitto è la spese più grande da affrontare. In questo articolo troverete i prezzi (la media) aggiornati degli affitti di stanze nelle città universitarie.

Studenti fuori sede: dove si spende di più per l'affitto

Tra i costi da prendere in considerazione prima di iscriversi in una qualsiasi delle università d’Italia, oltre la spesa delle tasse, dei libri e dei mezzi, c’è quella dell’alloggio. Infatti da città a città il prezzo può variare anche di 400-500 euro solo per la stanza, senza contare trasporti, spesa etc.

Una notizia positiva per gli studenti, meno per i proprietari delle case, è che i prezzi di case, stanze singole o doppie sono diminuiti vertiginosamente. Merito, o colpa, della pandemia che ha spinto migliaia di studenti a rompere contratti d’affitto e tornare a casa per seguire le lezioni a distanza.

Per uno studente fuori sede il costo dell’affitto è la spesa più importante (nel senso di grande) da sostenere e la scelta dell’università spesso dipende anche dalle condizioni economiche di partenza. Questo, se ve lo state chiedendo, è il tempo di fissare un contratto per almeno i tre anni di studio di una laurea breve, prima che il rientro alla normalità tanto auspicato faccia nuovamente lievitare i prezzi e abbassare la qualità degli annunci.

Costi degli affitti: mai così bassi

Il 2020 ha “fatto male” al mercato immobiliare, che ha visto crollare il prezzo di affitti di stanze, quindi camere singole o doppie e delle abitazioni in generale. Un dato negativo per i proprietari delle abitazioni sicuramente, ma positivo per gli studenti universitari di vecchia e nuova leva che ripopoleranno le città universitarie quest’anno.

Molti studenti fuori sede, troppi a detta degli esperti del settore, avevano abbandonato le case in affitto ed erano rientrati dai genitori per seguire a distanze le lezioni. Il 2020 e parte del 2021 dopotutto hanno previsto le lezioni a distanza anche per gli studenti universitari e i contratti delle borse di collaborazione erano stati congelati fino a nuove direttive.

Era quindi inutile rimanere in città costose, con prezzi alti. Alla domanda “dove si spende di più” per una casa in affitto la risposta rimane sempre Milano e questo non sorprende chi ha cercato almeno una volta l’affitto nell’area metropolitana della città per poter studiare.

Quali sono le città con gli affitti più alti per i fuori sede

Con “affitti per fuori sede” si intendono principalmente stanze singole o doppie, tipiche per uno studente che vuole risparmiare. Ecco quindi quali città evitare dove il costo dell’affitto (spese escluse) non è stato poi tanto influenzato dalla pandemia di coronavirus.

Milano quasi inevitabilmente è una città costosa. I prezzi riportati fanno riferimento al “centro”, escludendo le zone più esterne per le quali ci vuole oltre un’ora ad arrivare in facoltà. I prezzi degli affitti sono:

  • 1.500 euro di media per una stanza singola in appartamento al centro
  • 800-850 euro per una stanza singola appena fuori dal centro
  • 650-700 euro per una doppia in centro
  • 500 euro per una doppia (raramente al di sotto di questa cifra si trova qualcosa al centro)
  • 250 euro doppia fuori dal centro (durata trasporto verso il centro min 45’-1h)

Roma a seguire. In questo caso la media è da considerarsi su una superficie di territorio più ampia e quindi anche meno centrale. Gli stabili sono in genere più antichi di quelli di Milano:

  • 1.200 euro singola al centro (vie principali)
  • 550 euro singola al centro (fuori dal centro storico)
  • 470 euro singola fuori dal centro
  • 450 euro stanza doppia al centro
  • 280-350 euro doppia fuori dal centro (max 40’ di viaggio per il centro)

Bologna ha visto abbassarsi di molto i prezzi, infatti prima della pandemia aveva perso la fama di student friendly ora riconquistata:

  • 900 euro stanza singola in appartamento multiplo in edificio centrale e di nuova costruzione
  • 450-550 euro in singola al centro
  • 350 euro in doppia
  • 250 euro in tripla

Dove costa meno l’affitto per un fuori sede?

Se i prezzi della lista precedente vi hanno spaventato, ecco la lista delle città dove l’affitto di una stanza singola o doppia costano meno. Anche in questo caso è da intendersi spese escluse e possibilmente al centro. La lista:

  • Venezia 350 euro singola, 250 euro per una doppia
  • Padova 350 euro singola, 200 euro doppia
  • Napoli 350 euro singola, 250 euro doppia
  • Torino 300 euro singola, 200 euro doppia
  • Pisa 300 euro singola, 200 euro doppia
  • Bari 250 euro singola, 180-200 euro doppia

Iscriviti a Money.it