Stephanie Frappart, chi è l’arbitro di Juve-Dinamo Kiev: biografia e carriera

1 Dicembre 2020 - 16:43

24 Agosto 2021 - 17:05

condividi

Chi è Stephanie Frappar, la prima arbitro donna che dirigerà una partita di UEFA Champions League maschile? Biografia e carriera

Chi è Stephanie Frappart, l’arbitro che dirigerà la partita tra Juventus e Dinamo Kiev in programma a Torino il 2 dicembre? Riflettori puntati su Frappart, l’arbitro di nazionalità francese che infrange un nuovo traguardo diventando la prima donna a arbitrare una partita di Champions League maschile, diventando un modello da seguire per tutte le aspiranti arbitro.

Una vita all’insegna dello sport e del calcio, una delle sue più grandi passioni, che l’hanno portata a scrivere diverse pagine della storia dello sport, ma soprattutto del calcio, abbattendo diversi muri, essendo la prima donna ad aver arbitrato in un campionato francese, durante la supercoppa europea e a fare il suo esordio in Europa League. Ma vediamo la sua biografia e la sua carriera.

Chi è Stephanie Frappart, l’arbitro di Juve-Dinamo Kiew? Biografia e carriera

Stéphanie Frappart nasce ad Herblay, un comune francese situato nel dipartimento della Val-d’Oise nella regione dell’Île-de-France, 14 dicembre 1983. Già da piccola si avvicina al mondo del calcio, e alle sue regole, passione che poi intende far diventare un lavoro, conseguendo un master in scienze motorie e una lunga gavetta nelle serie minori.

Riguardo alla sua vita privata non si sa molto, mentre dal suo curriculum si evincono una serie di traguardi che l’hanno portata anche a vincere anche un Globe Soccer Award nel 2019 nella categoria “Miglior arbitro dell’anno”.

A partire dal 2009 diventa arbitro internazionale in campo femminile, dirigendo anche due match durante il Mondiale del 2015 in Canada e due partite dei giochi olimpici di Rio del 2016, oltre ad altre 13 gare nella Women’s Champions League e alla semifinale di UEFA Women’s EURO 2017 tra Olanda e Inghilterra.

La notorietà per Frappart arriva con la direzione della partita tra SC Amiens e RC Strasbourg dell’aprile 2019, la prima partita delle Ligue 1 francese arbitrata da un fischietto rosa. Durante lo stesso anno la direttrice di gara verrà inserita anche tra gli arbitri permanenti della Ligue 1 per tutta la stagione 2019/2020. A luglio del 2019 è la direttrice di gara della finale di Coppa del Mondo FIFA femminile tra Stati Uniti e Olanda che si è tenuta a Lione.

Sempre nel 2019 Frappart ha diretto anche la partita tra Liverpool e Chelsea, gestendo forse il team più rosa della storia del calcio, essendo stata affiancata da Manuela Nicolosi e Michelle O’Neal. Il quarto arbitro è stato invece era Cuneyt Cakir.

L’esordio nei gironi di UEFA Europa League arriva solo l’anno successivo, quando Stephanie Frappart è stata chiamata per una partita della prima giornata della fase a gironi tra il Leicester City e lo Zorya il 22 ottobre 2020.

La determinazione di Stephanie Frappart si percepisce anche attraverso le sue parole, prima della Supercoppa europea 2019 tra Liverpool e Chelsea aveva infatti dichiarato: “Abbiamo provato che tecnicamente e fisicamente siamo come gli uomini. Non abbiamo paura di sbagliare. La mia vita è cambiata e ora sono più popolare nel mondo. Ho già debuttato in Ligue 1, quindi conosco le mie emozioni e so come gestirle: mi sono allenata anche per questo”. Adesso non resterà che vederla al timone della quinta giornata della fase a gironi della UEFA Champions League.

Iscriviti a Money.it