Stato d’emergenza: così può durare più di 24 mesi (e arrivare a marzo 2022)

Giorgia Bonamoneta

1 Novembre 2021 - 23:07

condividi

Lo Stato d’emergenza può durare più di 24 mesi? Il Codice della Protezione Civile dice di no, ma secondo i giuristi il Governo può usare un espediente per prolungarlo. Ecco come.

Stato d'emergenza: così può durare più di 24 mesi (e arrivare a marzo 2022)

Il Governo Draghi ha già prorogato lo Stato d’emergenza fino al 31 dicembre 2021. Al momento non è stato ancora deciso se allungare la durata o meno, soprattutto perché per Legge non sembra essere possibile.

Infatti, come si legge in un comunicato della Protezione Civile, lo Stato d’emergenza non può durare oltre 24 mesi. In Italia lo Stato d’emergenza è stato dichiarato il 31 gennaio 2021, quindi ormai siamo agli sgoccioli.

Il Governo deve pensare al prolungamento in questi due mesi, tenendo conto della curva dei contagi, ma anche dell’impatto sociale di questa decisione. L’ipotesi più gettonata è che lo Stato d’emergenza possa essere prolungato almeno fino a marzo 2022.

Cos’è lo Stato d’emergenza e quanto dura?

A distanza di quasi due anni la discussione sullo Stato d’emergenza si è quasi del tutto spenta. All’inizio della crisi pandemica non si parlava di altro e non si può evitare di citare, anche solo per ricordare parte della narrazione sul virus, la mole di notizie che descrivevano questo strumento come la fine delle libertà individuali.

In Italia lo Stato d’emergenza per il Covid-19 ha permesso al Governo Conte prima e quello Draghi dopo di gestire la nazione in uno stato di “urgenza”. Una volta prorogato lo Stato d’emergenza il Governo si è attribuito dei poteri straordinari per effettuare interventi speciali.

Lo Stato d’emergenza, prima del Covid-19, veniva richiesto in caso di situazioni gravi come terremoti, alluvioni, crollo di ponti e altri architetture etc. Gli eventi si dividono in tre categorie:

  • la categoria A i cui interventi vengono gestiti a livello comunale;
  • la categoria B che coinvolge Province e Regioni;
  • la categoria C che comporta una direzione degli interventi a livello nazionale (il caso del Covid-19).

Ma quanto dura lo Stato d’emergenza?

Informazioni sullo Stato d’emergenza non sono molte, parte di queste provengono dal Codice della Protezione Civile. La durata dello Stato d’emergenza si trova all’articolo 24, comma 3 e recita:

La durata dello Stato d’emergenza di rilievo nazionale non può superare i 12 mesi, ed è prorogabile per non più di ulteriori 12 mesi.

A quanto si legge siamo ormai agli sgoccioli. Lo Stato d’emergenza è già stato prolungato al massimo della sua durata: fino al 31 dicembre 2021. Si potrebbe in realtà prolungarlo fino al 31 gennaio 2022, al termine naturale dello Stato d’emergenza, ma l’ipotesi più gettonata è marzo 2022.

Il Governo può prolungare lo Stato d’emergenza?

In questi giorni si parla però di prolungare lo Stato d’emergenza, anche oltre i 24 mesi previsti per Legge. L’esecutivo è pronto a un nuovo stato di emergenza se ce ne sarà la necessità, ha confermato ieri il Ministro della Salute Roberto Speranza e questo potrebbe durare fino a marzo 2022.

Il Governo potrebbe voler prorogare lo Stato d’emergenza oltre il 31 gennaio 2022 e non sarebbe neanche illegale. In che modo lo hanno spiegato alcuni giuristi. Secondo gli esperti infatti al Governo basterebbe motivare un nuovo Stato d’emergenza, non più per la gestione del Covid-19, ma per le varianti in circolazione. Insomma, basta riconoscere una nuova minaccia.

Per decidere in tal senso il Governo ha ancora due mesi di tempo. Nei prossimi 60 giorni, tenendo conto della curva dei contagi, Mario Draghi potrebbe annunciare un nuovo Stato d’emergenza.

Iscriviti a Money.it