I migliori Smartphone 5G: quale scegliere e acquistare in Italia

Quale smartphone 5G scegliere e quale comprare? Ecco la lista dei migliori disponibili in Italia abilitati alla nuova generazione di connessione mobile, da Samsung a Huawei.

I migliori Smartphone 5G: quale scegliere e acquistare in Italia

Il 5G sta arrivando e con questi anche i primi smartphone 5G già disponibili in Italia: i migliori device, da Samsung a Huawei, sono già disponibili alla vendita ma davanti a tante novità sale anche l’indecisione su quale scegliere e quale sia il migliore per la nuova connessione mobile.

Non tutti i dispositivi presenti sul mercato sono abilitati al 5G, per questo acquistare il miglior smartphone 5G può essere fondamentale se desiderate usare la nuova rete destinare a diventare lo standard dei prossimi anni (senza dover ritrovarvi a cambiare smartphone da qui a un anno). Le prime sperimentazioni in Italia sono iniziate, con Samsung, Huawei, Oppo e Xiaomi che dispongono già dei primi modelli in uscita. Niente iPhone 5G, che preferisce rimandare l’appuntamento al prossimo anno.

Quale conviene acquistare e cosa cambia rispetto al passato? Ecco la lista completa con tutti i dispositivi disponibili.

Ti potrebbe interessare: 5G: cos’è, cosa cambia e come funziona la nuova connessione mobile

Smartphone 5G: Samsung Galaxy S10 5G

Samsung Galaxy S10 5G rappresenta, indubbiamente, una delle proposte più concrete disponibili oggi sul fronte della nuova connettività mobile. Presentato a sorpresa in chiusura al Samsung Unpacked 2019, Galaxy S10 5G è il quarto modello della nuova linea S10 ed è una sorta di versione pro del Galaxy S10+, con quattro fotocamere posteriori e due anteriori, connessione 5G e dimensioni leggermente maggiorate (insieme al prezzo) di 1279 euro (256 GB). In Italia è acquistabile a rate con operatore come TIM, che lo propone in abbinamento a offerte dati 5G.

Tra le caratteristiche di punta, oltre al supporto garantito al 5G, dimensioni extra large (con un display da 6,7 pollici AMOLED QHD) e i quattro sensori posteriori dotati di rilevamento della profondità 3D in ottica realtà aumentata.

Huawei Mate 20 X 5G

Huawei Mate 20 X 5G è il modello di fascia superiore della nuova linea Mate 20, una vero e proprio upgrade per uno degli smartphone più apprezzati della linea. A sorpresa, il phablet il colosso cinese ha realizzato anche questa versione 5G secondo quanto promesso durante il Mobile World Congress 2019.

Sulla scia di quanto già attuato da Samsung, Mate 20 X arriva in vendita anche con il supporto garantito al 5G, accanto a un display da 7,2 pollici, super batteria da 5000 mAh e la tripla fotocamera già vista nel Mate 20 Pro. Il prezzo, rispetto al pieghevole, dovrebbe essere decisamente più accessibile: 1099 euro, o poco più (la versione 4G è venduta infatti a 899 euro).

Huawei Mate X

Huawei Mate X è lo smartphone pieghevole della casa cinese che sfida direttamente il rivale Samsung Galaxy Fold (attualmente rimandato a causa di problemi tecnici). Sono due i dettagli su cui il Mate X batte l’avversario, ancor prima della sua uscita: il primo è lo spessore, che vede il dispositivo Huawei più sottile rispetto al Galaxy Fold di Samsung, e il secondo è il supporto al 5G.

Huawei punta al futuro non solo nel design e nelle funzionalità del suo primo smartphone pieghevole, ma guarda anche a lungo termine grazie alla connessione 5G, cosa sui Samsung è invece rimasta indietro. Non si sa molto per quanto riguarda ulteriori caratteristiche, il telefono è atteso per fine anno, ma il prezzo al pubblico è già noto: si parte da 2299 euro, sicuramente non il più economico su piazza.

LG V50 ThinQ

Non ha lo stesso effetto wow di Huawei Mate X, ma LG V50 ThinQ (presentato al Mobile World Congress 2019) fa comunque la sua bella figura dal punto di vista del puro design, con un accessorio che trasforma lo smartphone in un dispositivo Dual Screen.

Oltre al 5G, LG V50 monta Snapdragon 855 come processore, uno schermo OLED QHD+ da 6,4 pollici e tre fotocamere.L’originale smart cover (che permette di utilizzare due applicazioni in multitasking) e le caratteristiche da top di gamma, unita alla possibilità di accedere alla nuova connettività mobile, lo candidano a ottima scelta per l’acquisto di uno smartphone 5G. Lo smartphone è già disponibile in Italia ma la sua commercializzazione è strettamente legata alla tariffe a rate con operatore. Prezzo di partenza? 1299 euro (con incluso il Dual Screen).

Xiaomi Mi Mix 3

Xiaomi ha rivolto fin da subito le sue attenzione al 5G, annunciando il suo Xiaomi Mi Mix 3 a novembre e rendendolo disponibile in Italia dal 9 gennaio 2019. Si tratta di un dispositivo particolare, 6,39 pollici di schermo OLED racchiuso in un elegante design senza cornice. con uno slide che mostra la fotocamera frontale (nascosta) con doppio sensore da 24+2 megapixel, doppio sensore posteriore invece da 12+12 megapixel.

Lo smartphone cinese è uno dei pochi in vendita ad avere incluso il supporto al 5G, e può essere acquistato nella configurazione da 6 GB+128 GB di memoria interna a 549 euro, una scelta competitiva ed economica rispetto ai rivali del settore.

Oppo Reno 5G

Oppo Reno 5G non è solo abilitato alla nuova connessione, ma dispone anche di una singolare fotocamera “a pinna” che senza dubbio lo distingue all’interno di un mercato mobile sempre più standardizzato.

Sulla carta le caratteristiche sono identiche a quelle di Oppo Reno 10x: 8 GB di memoria RAM, 256 GB di memoria espandibile, 6,6 pollici di display OLED, fotocamera frontale da 16 megapixel e tripla posteriore da 48 megapixel per la principale, 13 megapixel per il teleobiettivo e 8 megapixel per il grandangolo. Il prezzo di partenza dovrebbe aggirarsi intorno ai 900 euro ma in Italia lo smartphone è in esclusiva d’acquisto con TIM.

iPhone 5G

Brutte notizie per gli appassionati di iPhone: i tempi per vedere un nuovo dispositivo mobile di Apple con iOS 13 e 5G sembrano molto lontani.

Cupertino non solo si è detto al momento disinteressato al mondo degli smartphone pieghevoli, ma anche a quello della nuova connessione mobile affermando (tra le righe) la non intenzione nel realizzare un iPhone 5G: Apple preferisce aspettare il momento in cui le nuove reti saranno diffuse su scala mondiale e stabilizzate. All’interno dei motivi c’è anche la faida con Qualcomm, provocando il distacco da Intel in favore della realizzazione di un proprio modem adatto al supporto del 5G.

Il 5G su iPhone è quindi rimandato al 2020: i nuovi iPhone 11 2019 non includeranno il supporto alla nuova connessione, portando l’attesa per un melafonino di ultima generazione ad allungarsi ancora per un po’.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories