Sito Regione Lazio oggi non funziona, stop green pass e vaccini: cosa sta succedendo

Elisa Corpolongo

02/08/2021

26/08/2021 - 12:11

condividi

Un attacco hacker ha bloccato il sito della Regione Lazio, ancora oggi - lunedì 2 agosto - inaccessibile. Resta offline anche il servizio per la prenotazione dei vaccini, aumentano i disagi.

Sito Regione Lazio oggi non funziona, stop green pass e vaccini: cosa sta succedendo

Il sito web della Regione Lazio continua a non funzionare: anche oggi - lunedì 2 agosto 2021 - i sistemi regionali sono offline e tra questi vi è anche il servizio di prenotazione dei vaccini, il quale resta inaccessibile. Neppure il tempo di festeggiare l’immunità di gregge che il Lazio si trova a scontare questo importante rilascio che avrà ripercussioni su tutte le pratiche per le quali è necessario accedere ai servizi telematici della Regione Lazio, ancora oggi bloccati con ripercussioni anche sul rilascio del green pass.

Vediamo i dettagli sul perché il sito della Regione Lazio non funziona, cosa sta succedendo, quali soluzioni si stanno prendendo in merito e quanto dureranno i disagi per tutti quei cittadini che vogliono prenotare online la vaccinazione.

Perché il sito Regione Lazio prenotazione vaccini non funziona

Il sito web della Regione Lazio, come pure quelli per la prenotazione dei vaccini e per il rilascio del green pass, non funzionano perché è in corso un attacco hacker al CED regionale. È stato utilizzato un ransomware cryptolocker, un virus causato da un trojan ideato nel 2013 che come scopo ha quello di criptare i dati per richiedere un riscatto. L’attacco hacker ha fatto in modo che tutti i portali, compreso quello Salute Lazio della rete vaccinale, si bloccassero.

Ancora adesso, infatti, compaiono disattivati con errore 502 Bad Gateway.

Questo sta creando non pochi disagi alla campagna vaccinale della Regione Lazio, o almeno, alla prenotazione per i cittadini. L’attacco hacker è partito, come dichiarato dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nella notte di domenica 1° agosto e a quanto pare sta avendo risvolti ancora oggi, comportando diversi disagi.

Cosa sta facendo Regione Lazio per risolvere il problema

La Regione Lazio si è già mobilitata con gli addetti alla sicurezza informatica e anche esperti esterni non solo per risolvere il problema, ma anche per provare a risalire all’origine di un tale attacco al servizio pubblico. Si tratta invero di un grande disagio che si spera venga risolto nel più breve tempo possibile.

L’attacco - stando alle dichiarazioni del Presidente della Regione Lazio - è stato molto pesante: un fatto gravissimo che va a nuocere non solo all’istituzione, ma anche a tutti i cittadini che vogliono prenotare il vaccino contro il Covid-19 oppure ottenere il green pass entro l’entrata in vigore del nuovo decreto.

Secondo indiscrezioni, sembra che gli hacker abbiano chiesto un riscatto - in Bitcoin - per ripristinare il servizio; la notizia non è stata tuttavia confermata da fonti ufficiali

Quanto dureranno i disagi sul sito web

È difficile stabilire con chiarezza quanto durerà il disagio per tutti i cittadini che hanno necessità urgente di accedere al sito di Regione Lazio e, in particolare, ai servizi dedicati alla salute di tutti gli italiani. Nonostante questo, si sta lavorando in maniera tempestiva per risolvere il problema. Anche se molti esperti sono al lavoro, non si sa quando precisamente il servizio tornerà a essere attivo. La speranza è di ripristinare tutto in pochissimo tempo ma come abbiamo avuto modo di vedere neppure 24 ore dopo il problema è stato risolto.

Nicola Zingaretti si è scusato con tutti i fruitori del servizio per gli inevitabili disservizi in corso. L’attacco è stato anche segnalato alle Autorità competenti e il Presidente della Regione Lazio ha colto l’occasione per ringraziare l’impegno di tutti i dipendenti che da questa notte sono al lavoro ininterrottamente per difendere la centrale e tornare a prestare servizi per la popolazione.

L’intervento della polizia postale e le indagini in corso

Il primo obiettivo è ripristinare il servizio, mentre il secondo è interrogarsi sul perché di un tale atto contro la vaccinazione e Regione Lazio. I PM potrebbero procedere in virtù dell’accesso abusivo a piattaforma informatica e l’obiettivo di chi sta investigando sull’accaduto è di capire il motivo e d’identificare - soprattutto - i colpevoli di questo evento.

La polizia postale, nel mentre che si ripristina la fruizione del sito web, in forte collaborazione con la Procura di Roma, ha già avviato accertamenti in merito a una possibile origine di un tale attacco. In tal senso, l’apertura del fascicolo sta essendo formalizzata proprio in questi momenti e una prima informativa sta essendo depositata.

Il sito della Regione Lazio non funziona? Tutti i disagi

Come spiegano fonti ufficiali della Regione Lazio, il blocco dei sistemi informatici regionali sta sì impedendo le prenotazioni, ma non le somministrazioni del vaccino per il Covid. La campagna vaccinale, dunque, non si ferma.

I disagi sono però altri: ad esempio, è inaccessibile il servizio per il rilascio del green pass. Un vero e proprio problema a pochi giorni dall’entrata in vigore delle nuove regole: dal 6 agosto 2021, infatti, sarà necessario avere il green pass per accedere a una serie di servizi.

E basta andare fuori dalle ASL per vedere cosa sta succedendo in queste ore, quando migliaia di cittadini vengono rimandati a casa (senza effettuare prenotazioni per visite e trattamenti sanitari vari) a causa del blocco dei sistemi informatici.

La speranza, dunque, è che questo disservizio venga risolto il prima possibile.

Iscriviti a Money.it