Si può viaggiare con la ricevuta del permesso di soggiorno?

Si può viaggiare con la sola ricevuta del permesso di soggiorno? La risposta è sì. Ecco come muoversi in Italia e all’Estero.

Si può viaggiare con la ricevuta del permesso di soggiorno?

Si può viaggiare con la sola ricevuta di permesso di soggiorno?

Lo straniero che è in attesa de rilascio del permesso ufficiale può spostarsi, ma occorre rispettare degli accorgimenti. Nessuna legge vieta espressamente agli stranieri il diritto di viaggiare durante le more del permesso di soggiorno però se fermato dalle autorità competenti, lo straniero dovrà mostrare la ricevuta con cui si attesta che il permesso di soggiorno definitivo è in attesa di esecuzione, cioè la ricevuta rilasciata da Poste Italiane dove è riportata la data dell’appuntamento fissato per il rinnovo.

Il Ministero dell’Interno prevede che si possa viaggiare con la ricevuta del permesso di soggiorno da e per tutti gli aeroporti se lo straniero è munito di:

  • passaporto o carta d’identità, in buono stato e in corso di validità;
  • ricevuta della presentazione della domanda di soggiorno o di rinnovo dello stesso (in questo caso serve anche la copia del’ordinale scaduto);
  • copia del permesso di soggiorno scaduto, se lo straniero è in attesa di rinnovo.

Ecco i dettagli della disciplina, cosa succede se si viaggia con minori di 14 anni e cosa cambia se lo straniero è in attesa del primo o di successivi rilasci.

Si può viaggiare mentre si aspetta il rinnovo del permesso di soggiorno?

La risposta a questa domanda è sì, si può viaggiare anche senza permesso di soggiorno ma con la sola ricevuta che dimostri la richiesta di rinnovo. Allo straniero quindi non possono essere applicate delle limitazione, che altrimenti risulterebbero contrarie al dettato normativo.

Questo perché la ricevuta rilasciata da Poste Italiane è considerata un documento valido ai fini dell’espatrio, da presentare, naturalmente, insieme al passaporto o altro documento d’identità idoneo ad identificare lo straniero e alla fotocopia del permesso di soggiorno scaduto.

Questo diritto è garantito dalla direttiva 5/2006 del Ministero dell’Interno: lo straniero può uscire dall’Italia e farvi ingresso con la sola ricevuta ma senza effettuare un periodo di transito in un Paese dell’area Shengen.

Cosa succede se lo straniero è un minore?

La possibilità di viaggiare con la ricevuta di permesso di soggiorno si estende anche ai minori. In tal caso però i genitori del minore dovranno presentare un’apposita richiesta in Questura e chiedere che il o i figli siano iscritti sul proprio permesso di soggiorno o sulla ricevuta dello stesso.

Al momento dell’espatrio dall’Italia i genitori devono mostrare i documenti di viaggio del figlio minore: quindi passaporto o carta d’identità e ricevuta con le generalità.

Viaggiare nell’attesa del permesso di soggiorno: la direttiva del Ministero dell’Interno

La disciplina normativa della materia è contenuta in una direttiva del Ministero dell’Interno datata al 5 agosto 2006. Qui viene stabilito quanto segue:

“La seguente direttiva in materia di diritti dello straniero nelle more del rinnovo del permesso di soggiorno 1. Il mancato rispetto del termine di venti giorni per la conclusione del procedimento di rinnovo del permesso di soggiorno non incide sulla piena legittimità del soggiorno stesso e sul godimento dei diritti ad esso connessi, qualora: - la domanda di rinnovo sia stata presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso; - sia stata verificata la completezza della documentazione prescritta a corredo della richiesta di rinnovo; - sia stata rilasciata dall’ufficio la ricevuta attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di rinnovo. Gli effetti dei diritti esercitati, nelle more del rinnovo del permesso di soggiorno, cessano solo in caso di mancato rinnovo, revoca o annullamento del permesso in questione. 2. Lo straniero in possesso del permesso di soggiorno, ancorché scaduto, e della ricevuta di presentazione dell’istanza di rinnovo, ha la facoltà di lasciare il territorio dello Stato e di farvi regolare rientro, alle condizioni più volte reiterate con le circolari del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Permangono, invece, le limitazioni e le condizioni alla circolazione nell’ambito dell’area Schengen, regolate dalla disciplina internazionale. “

Per ulteriori dettagli si allega il pdf della direttiva in questione:

Ministero dell’Interno, diritti dello straniero nella mora del permesso di soggiorno
Clicca qui per prendere visione del testo integrale della direttiva

Viaggiare con la ricevuta per lo straniero che chiede il permesso di soggiorno per la prima volta

Viaggiare senza permesso di soggiorno definitivo è concesso non solo a chi è in attesa di rinnovo ma anche nell’ipotesi di prima richiesta. Quindi anche chi ha fatto domanda per la prima volta può uscire dall’Italia.

Lo straniero richiedente dovrà mostrare alle autorità la ricevuta della richiesta e gli ordinari documenti di riconoscimento (passaporto o carta d’identità).

Tuttavia l’uscita e il rientro da e per l’Italia devono avvenire attraverso lo stesso valico di frontiera e il viaggio non deve interessare altri Paesi Shengen. Per i minorenni valgono le stesse regole di cui sopra, in pratica basta che i genitori facciano domanda in Questura di inserire il nominativo del figlio minore sulla propria ricevuta.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Permesso di soggiorno

Condividi questo post:

4 commenti

foto profilo

Isabella Policarpio • 3 settimane fa

Salve, essendo la sua ragazza in attesa del primo rilascio del permesso di soggiorno ed essendo il Regno Unito fuori dall’area Schengen, viaggiare con la sola ricevuta potrebbe rivelarsi più complesso; infatti la normativa indicata - la numero 5/2006 - fa espresso riferimento alla ricevuta di permesso di soggiorno successivo al primo. Quindi, prima di partire, dovrebbe invitare la sua ragazza a rivolgersi o alla Questura oppure alle Rappresentanze diplomatiche presenti in Italia.

foto profilo

Gabriele • 3 settimane fa

Salve Isabella, articolo molto utile, grazie. Avrei una domanda. La mia ragazza malese e’ in Italia con un visto di studio ad entrata multipla. E’ tuttavia in attesa del permesso di soggiorno. Puo’ venire a trovarmi per qualche giorno nel Regno Unito? In altre parole, gli sara’ consentito rientrare in Italia dal Regno Unito con il solo cedolino?

foto profilo

Isabella Policarpio • 1 mese fa

Salve, può consultare la direttiva del Ministero dell’Interno del 5 agosto 2006. Nell’articolo troverà il pdf allegato.

foto profilo

Nicola • 1 mese fa

Potrei cortesemente sapere quali sono i riferimenti normativi/circolari che posso consultare riguardo questa tematica? Grazie.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \